Caricamento in corso...
11 aprile 2012

Alonso vola basso: "In Cina non mi aspetto molte sorprese"

print-icon
alo

Fernando Alonso è in testa al Mondiale di F1 dopo due Gran premi. Il pilota spagnola è arrivato quinto all'esordio in Australia e ha vinto a Sepang in Malesia. L'asturiano ha cinque punti di vantaggio su Lewis Hamilton

Così il pilota del Cavallino "vede" la terza gara del Mondiale di Formula 1. "Dovremo fare il massimo e portare a casa quanti più punti possibile", ha aggiunto l'asturiano. Massa prova a reagire: "Non posso e non voglio continuare così"

SCHEDE: tutti i piloti della stagione - tutti i circuiti km per km

I VIDEO : Tutti i segreti della F1 nelle clip di Motorsport

"Dovremo fare il massimo e portare a casa quanti più punti possibile, mettere via oggi quello che risulterà prezioso nel futuro. Non mi aspetto molte sorprese", Sono i propositi che il pilota spagnolo Fernando Alonso, ha affidato al proprio diario sul sito della Ferrari, in vista della terza gara dell'anno. Alonso è reduce dal trionfo ottenuto 3 settimane fa nel Gp di Malesia e sbarca in Cina con il primato nel Mondiale. "Non me lo sarei mai aspettato, almeno dopo quello che avevamo visto nei test invernali. Significa che abbiamo fatto un buon lavoro, riuscendo a tirare fuori il massimo dal potenziale a disposizione e sfruttando nella maniera migliore tutte le opportunità", dice l'asturiano.

"Da quando sono arrivato a Maranello all'inizio del 2010 ho visto che la squadra è cresciuta molto in tutte le aree di attività in pista, dalla strategia al lavoro nei box e ai pit-stop. So di poter contare su un gruppo molto forte, il che è molto importante, e su una grande unità d'intenti", aggiunge il due volte campione del mondo. La F2012 non è ancora al top: "Sappiamo che la nostra vettura non è al livello che volevamo alla viglia di questa stagione ma tutti stanno reagendo benissimo, restando uniti come deve essere una vera squadra che vuole raggiungere i suoi obiettivi". A livello di prestazioni, "non mi aspetto molte sorprese in questa gara rispetto a quanto si è visto in Australia e Malesia. E' vero che sono passate quasi tre settimane ma non è che si possano stravolgere le vetture in così poco tempo". "Noi - spiega Alonso - avremo qualche piccolo aggiornamento ma niente di particolarmente rilevante, anche perché immagino che anche le altre squadre porteranno qualcosa di nuovo".

"Non cambierà quindi il nostro approccio a questo Gran Premio: per fare un buon risultato dovremo concentrarci su noi stessi, cercare di essere perfetti e sfruttare tutte le possibilità che potranno presentarsi durante il fine settimana. Non voglio star qui a dire che il nostro obiettivo è questo o quel piazzamento, sono discorsi che lasciano il tempo che trovano", dice ancora. Del resto, la strada sembrava in salita anche prima del trionfale weekend di Sepang. "Dovremo fare il massimo e portare a casa quanti più punti possibile: un po' come le formiche che mettono via oggi quello che risulterà prezioso nel futuro".

"Non posso e non voglio continuare così. Spero davvero di poter avere un Gran Premio normale, senza problemi, sin da venerdì", ha invece ammesso Felipe Massa. Dopo aver chiuso a mani vuote i primi 2 Gp dell'anno, il pilota brasiliano spera di vivere un weekend diverso a Shanghai. "So che non sarà facile, anche perché non credo che ci potremo aspettare grandi novità, almeno a breve termine. Dovremo cercare di spremere tutto il possibile da quello che abbiamo,  come Fernando (Alonso, ndr) è riuscito a fare sia in Australia che in Malesia", dice Massa dal proprio diario sul sito del team.

Tutti i siti Sky