Caricamento in corso...
19 aprile 2012

Hulkenberg: "Non è giusto che accadano cose del genere"

print-icon
nic

Il pilota della Force India, Nico Hulkenberg (Getty)

Il pilota della Force India ha commentato così l'incidente che ha coinvolto membri del suo team in Bahrain, con l'esplosione di una molotov nelle vicinanze del loro mezzo: "Siamo qui solo per correre, la politica non c'entra niente con la F1"

"Non è giusto, siamo qui solo per correre e certe cose non dovrebbero accadere". Così Nico Hulkenberg, pilota della Force India, dopo l'incidente che ha coinvolto quattro membri del team in Bahrain. Una molotov è esplosa  vicino alla macchina in cui viaggiavano i meccanici della Force India, nel tragitto dal circuito di Sakhir verso l'albergo. Un altro membro della Force India ha chiesto e ottenuto di lasciare il paese.

"Non è giusto che accadano cose del genere", dice Hulkenberg. "Noi siamo qui solo per correre. La F1 è intrattenimento e queste cose non dovrebbero assolutamente coinvolgerci", prosegue il pilota tedesco. La gara in Bahrain era stata cancellata lo scorso anno a causa dei disordini nel paese del Golfo Persico. La Fia e Bernie  Ecclestone, dopo avere ricevuto garanzie circa la sicurezza dalle autorità locali, quest'anno hanno deciso di confermare la gara.

Hulkenberg non si esprime sulle ragioni di chi protesta: "Non so dire se sia giusto o meno, è difficile dirlo. Io non sono un  politico, sono un pilota di F1 e certe cose non dovrebbero succedere. Non va bene il fatto che dobbiamo preoccuparci di queste questione, ma questa è la situazione attuale. Vediamo cosa succede e speriamo che il resto del weekend sia tranquillo", è l'auspicio del driver della Force India. "Se mi sento al sicuro? Mi sento ok, sì", risponde poi.

Tutti i siti Sky