Caricamento in corso...
03 maggio 2012

Mugello, Alonso va a sbattere. Miglior tempo di Grosjean

print-icon

Nell'ultima giornata di test, il ferrarista è andato con la sua F2012 contro le barriere alla curva del Correntaio, poi ha chiuso con il terzo tempo alle spalle di Sebastian Vettel e del francese della Lotus

Il pilota della Ferrari Fernando Alonso è uscito di pista durante i test al Mugello, andando a sbattere con la sua F2012 contro le barriere alla curva del Correntaio (ala e angolo anteriore sinistro sono le parti danneggiate). Il pilota è comunque illeso e la vettura è stata recuperata e portata ai box. I tecnici hanno riparato i danni, Alonso è infatti tornato a girare in pista dopo due ore e 40 minuti di stop ai box.

Lo spagnolo ha anche scherzato sull'accaduto: - "Voglio avvisare i miei familiari e tutte le persone che mi vogliono bene che sono ancora vivo. Dopo aver sbattuto a 7 km/h, guardando le notizie e la tv, mi sono arrivati dei messaggi di persone molto preoccupate, ma fortunatamente è tutto a posto", ha insistito con ironia. Sono state necessarie quasi 3 ore di lavoro per riparare i danni riportati sulla vettura dello spagnolo, che poi ha ripreso i test sul circuito.

Nell'uscita alla curva del Correntaio Alonso stava provando gomme a mescola dura approfittando dell'asfalto asciutto. L'uscita di pista potrebbe esser stata causata da una combinazione di fattori come la bassa temperatura del mattino del fondo della pista e, forse, anche dalle stesse gomme 'hard', non ancora compiutamente riscaldate. Alonso era da poco sceso in pista dopo una delle frequenti soste ai box che intervallano gli effettivi giri sul circuito.

Ma non c'è stata solo l'uscita di pista di Alonso, bensì anche un principio d'incendio alla Sauber del messicano Sergio Perez tra i fuori programma registrati al Mugello nella prima ora di test odierni. La vettura ha preso fuoco su una fiancata, all'altezza degli scarichi, mentre Perez rientrava ai box. L'incendio è stato rapidamente spento dagli addetti alla sicurezza presenti lungo la pit lane e non ci sono stati altri problemi. Secondo quanto appreso successivamente, sono stati addirittura due i principi d'incendio sulla Sauber del messicano Perez ai box, in due momenti diversi. In entrambi i casi il fumo sprigionatosi sui fianchi della vettura è stato spento rapidamente e non ci sono state conseguenze. Le prove del team svizzero, che monta motori Ferrari, sono proseguite. La causa degli inconvenienti sarebbe da attribuire al surriscaldamento della vernice sulle fiancate esterne provocato nelle vicinanze degli scarichi.

I test - Romain Grosjean si conferma il più veloce anche nell'ultima giornata di test della F1 al Mugello. Il francese, leader già ieri al volante della Lotus, ha fatto segnare  nel pomeriggio il miglior crono del giorno di 1'21"035. Grosjean ha  staccato di oltre due decimi la Red Bull del campione del mondo  Sebastian Vettel (1'21"267). Fernando Alonso, al volante della Ferrari F2012, ha ottenuto il terzo tempo di 1'21"363, a circa un decimo da Vettel. Lo spagnolo ha completato 98 giri in una giornata complicata dall'uscita di pista al  mattino. Il programma  del team di Maranello era incentrato sulla sperimentazione di alcune  nuove soluzioni aerodinamiche introdotte sulla monoposto e sullo studio del comportamento degli pneumatici Pirelli.

Il prossimo appuntamento in pista è fissato per venerdì 11  maggio a Montmelò, dove si svolgeranno le prime due sessioni di prove libere del Gran Premio di Spagna. Alonso, invece, secondo quanto fa sapere la Ferrari l'8 maggio sarà a Fiorano per partecipare all'evento commemorativo dedicato ai trent'anni dalla scomparsa di Gilles Villeneuve, che vedrà il figlio Jacques guidare la 312 T4 con cui il padre disputò parte della stagione 1979.

Tutti i siti Sky