Caricamento in corso...
24 giugno 2012

Strepitoso Alonso, a Valencia rimonta e vince. Vettel fuori

print-icon
alo

Scatenato Alonso che sul circuito di Valencia compie una strepitosa rimonta

Sorpresa al Gp d'Europa: il pilota spagnolo della Ferrari, protagonista di una gara in rimonta, approfitta del ritiro del campione del mondo della Red Bull per guasto tecnico e festeggia in casa. Secondo Raikkonen, terzo Schumacher. Anche Hamilton ko

E' Alonso ad aggiudicarsi il Gp d'Europa, sul circuito di Valencia, dopo una gara spettacolare e in rimonta. Il pilota spagnolo della Ferrari partiva, infatti, dall'undicesima posizione. Ritiro per il campione del mondo della Red Bull, Vettel. Fuori anche Hamilton. Secondo Raikkonen (Lotus), Schumacher terzo (Mercedes). Grazie alla vittoria Alonso torna in testa al Mondiale piloti con 111 punti davanti a Mark Webber (91 punti), Lewis Hamilton (88) e Sebastian Vettel (85).

Da 45° alla fine -
Hamilton a tre tornate dalla fine ha problemi nelle accelerazioni in uscita dalle curve per l’usura delle gomme. Raikkonen ne approfitta e lo sorpassa, poi arriva anche l’attacco di Maldonado che lo tocca: l’inglese impatta su un muro e si ritira. Il pilota venezuelano a fine gara viene punito con 20" che lo portano al dodicesimo posto. Partito 11°, Alonso vince in un gran premio cittadino come quello di Valencia dove i sorpassi sono difficilissimi. Raikkonen è secondo, Schumacher terzo. Quarto è Webber, partito 19° in griglia.

Dal 35° al 45° giro, si ferma anche Grosjean -
Alonso è in testa, Grosjean insegue a 7 decimi. Hamilton è sub judice per non aver rispettato le bandiere gialle. Al 39° Alonso fa il giro record con 1:43:700, ma il francese gira solo 1 centesimo sotto. Il francese della Lotus fa però la stessa fine di Vettel e si ferma al 41° giro. Secondo è Hamilton, che però a fine gara potrebbe subire la squalifica.

Dal 30° al 35° giro, Alonso al comando - La safety resta in pista dal 29° al 34° giro. Appena la gara ricomincia Alonso aggredisce Grosjean, i due forse si toccano ma all’uscita dalla terza curva lo spagnolo è secondo. Poco dopo la vettura di Vettel si ferma all’improvviso ed è costretto al ritiro. Al muretto Red Bull si mettono le mani nei capelli, mentre sugli spalti è festa: Alonso è in testa alla gara.

Dal 20° al 30° giro, Alonso è quarto - Alonso è 4°, Massa 7°. Vettel continua a mantenersi in prima posizione, anche se Grosjean al 26° giro è il più veloce di tutti e rosicchia 3 decimi al campione del mondo. Dopo un contatto il francese Vergne fora la ruota posteriore destra e lascia residui di pneumatici in pista: al 29° entra la safety car, annullando tutti i distacchi. Ancora problemi per Hamilton ai box, stavolta con un cavalletto.

Dal 10° al 20° giro, Alonso inarrestabile -
Massa va ai box al 12° giro: il cavallino cambia la strategia e monta sulla monoposto del brasiliano gomme medie per attaccare meglio Paul Di Resta. Alonso attacca ancora e sorpassa Hulkenberg, conquistando la settima posizione. Continua la battaglia Maldonado-Raikkonen, con il sudamericano che resiste agli attacchi dell’ex ferrarista. In testa Vettel si difende, ma dietro di lui Grosjean (con Hamilton ai box) fa registrare buoni tempi soprattutto nel primo settore. Alonso è inarrestabile e in 2 giri scavalca olter Hulkemberg altri due piloti. Il pubblico valenciano è in festa e spinge l’asturiano all’attacco di Michael Schumacher.

Partenza, Vettel in fuga -
Sul circuito di Valencia la partenza del Gp d'Europa non presenta particolari sussulti: Vettel parte in testa e difende la posizione, con Alonso che dà vita a una leggera rimonta, anche se resta incastrato tra le due Force India. I primi giri vengono caratterizzati dalla battaglia tra la rivelazione dell'anno Pastor Maldonado e Kimi Raikkonen. Dop 5 giri Vettel ha già 7.6 secondi di vantaggio su Hamilton.


Tutti i siti Sky