Caricamento in corso...
08 luglio 2012

Gp Gran Bretagna, Webber beffa Alonso: Fernando solo secondo

print-icon
mar

Mark Webber ha vinto il Gp di Gran Bretagna sul circuito di Silverstone (Getty)

Dopo aver conquistato la pole position lo spagnolo ha dominato a lungo sul circuito di Silverstone, ma a pochissimi giri dal termine l'australiano della Red Bull ha effettuato il sorpasso decisivo. Terzo Vettel. Quarto Massa

Mark Webber trionfa nel Gp di Gran Bretagna, nono appuntamento del Mondiale di Formula 1. Il pilota australiano della Red Bull, al secondo successo stagionale e al nono della carriera, si impone sul tracciato di Silverstone precedendo la Ferrari dello spagnolo Fernando Alonso che, partito dalla pole position, cede la leadership a 3 giri e mezzo dalla bandiera a scacchi.

Il tedesco Sebastian Vettel, al volante dell'altra Red Bull, è terzo davanti alla rossa del brasiliano Felipe Massa che, con la miglior prestazione stagionale, chiude davanti alla Lotus del finlandese Kimi Raikkonen. Alonso conserva il primato nel Mondiale con 129 punti. Webber è secondo a quota 116, mentre Vettel è terzo a 100. A punti anche il francese Romain Grosjean (Lotus), il tedesco Michael Schumacher (Mercedes), l'inglese Lewis Hamilton (McLaren Mercedes), il brasiliano Bruno Senna (Williams) e l'inglese Jenson Button (McLaren Mercedes) 2. Nel Mondiale costruttori, la Red Bull comanda con 216 punti e la Ferrari insegue con 152. Il campionato prosegue con il Gp di Germania in programma tra 2 settimane a Hockenheim.

Fernando Alonso cerca la fuga mondiale, Mark Webber lo acciuffa e lo supera. Il pilota  australiano della Red Bull trionfa a Silverstone e, con un sorpasso a meno di 4 giri dalla fine, sfila il Gp di Gran Bretagna dalla bacheca del ferrarista. Il pilota spagnolo del Cavallino domina la gara dal primo al 48esimo dei 52 passaggi: sul più bello, viene mollato dalle gomme e deve alzare bandiera bianca.

Il secondo posto è comunque un risultato positivo che consente all'asturiano di mantenere, più o meno saldamente, il primato nel  Mondiale: 129 punti contro i 116 di Webber e i 100 di Sebastian Vettel, terzo davanti al redivivo Felipe Massa. Il piazzamento del brasiliano, alla miglior prestazione stagionale, è un'altra ottima notizia per il Cavallino: quando il campionato si avvicina a metà del calendario, finalmente Maranello può contare su due piloti nel braccio di ferro iridato con la Red Bull, sempre tra leader tra i  costruttori (216 punti contro i 152 della Ferrari salita dal quarto al secondo posto).

Paura ai box Suaber-Ferrari per una manovra sbagliata di Kamui Kobayashi. Al secondo pit stop il pilota giapponese non è riuscito a frenare in tempo la sua monoposto e ha investito alcuni meccanici, che erano in attesa per l'ultimo cambio gomme. Per fortuna tutto si è risolto senza gravi conseguenze.

Tutti i siti Sky