Caricamento in corso...
22 luglio 2012

Alonso sbanca Hockenheim. Vettel-Button, duello da brivido

print-icon
alo

Fernando Alonso (Ferrari) ha vinto il Gp di Germania. Sul podio Vettel (poi retrocesso) e Button (Foto Getty)

In Germania il ferrarista conquista la sua 30.a vittoria in carriera, terza in questo Mondiale e consolida la leadership in classifica. Il sorpasso del campione del mondo al britannico gli costa la retrocessione al quinto posto

Fernando Alonso, pilota della Ferrari e leader della classifica del Mondiale di F1, ha chiuso al primo posto il Gp di Germania sul circuito di Hockenheim. Terza prova vinta in questa stagione dallo spagnolo, che ha resistito agli attacchi di Sebastian Vettel (Red Bull) prima e Jenson Button (McLaren) poi. Quarta piazza (poi diventata terza) per Kimi Raikkonen (Lotus), che ha invece preceduto Kamui Kobayashi (Sauber) e Sergio Perez. Settimo Michael Schumacher (Mercedes) davanti a Mark Webber (Red Bull) e Nico Hulkenberg (Force India). Ha chiuso in zona punti Nico Rosberg (Mercedes).

Vettel retrocessp -
Il campione del mondo della Red Bull, Sebastian Vettel, è stato penalizzato di 20 secondi per il sorpasso azzardato all'inglese della McLaren Jenson Button al 66/o giro della corsa. Il tedesco retrocede così dalla seconda alla quinta piazza. Al termine del Gp di Germania Vettel era stato chiamato dai commissari di corsa per spiegare la dinamica del suo sorpasso considerato contrario al regolamento.

La classifica -
Fernando Alonso allunga in testa alla classifica del Mondiale piloti a quota 154 punti: dietro di lui l'australiano della Mark Webber (120 punti) e il campione del mondo Sebastian Vettel (118 punti).

LA CRONACA DELLA GARA


Ore 15.33 -
Alonso porta a 1 secondo il vantaggio e si avvia verso la 30.a vittoria in carriera.

Ore 15.29 -
A quattro giri dal termine diventano altrettanti i centesimi di vantaggio di Alonso su Button. Lo spagnolo verso il successo: è in serie positiva da 21 gare

Ore 15.28 -
Nella classifica generale, un successo porterebbe Alonso a +36 punti su Webber e +49 su Button. Intanto, a cinque giri dal termine, Alonso guadagna 2 centesimi su Button.

Ore 15.24 -
Le vetture di Alonso, Button e Vettel sono in un fazzoletto di meno di tre secondi. Si confermano, a 7 giri dal termine, quelle più performanti.

Ore 15.20
- Giro numero 58. Button sempre più pericoloso: è a soli 6 decimi da Alonso. Si va verso i doppiaggi.

Ore 15.13
- Al 52° giro, questa è l'ordine dei piloti sul circuito di  Hockenheim: Alonso, Button, Vettel, Raikkonen, Schumacher, Kobayashi, Perez, Webber, Hulkenberg, Di Resta. Vettel le prova tutte, si spinge fino al limite, per cercare di accorciare le distanze dai primi due.

Ore 15.08 -
Alonso mantiene 2 secondi e mezzo di vantaggio su Button. Ma è battaglia vera con l'inglese sempre insidioso: dopo una prima frenata che ha messo a dura prova lo pneumatico scelto dal britannico, tutti i problemi sono stati brillantemente risolti con il pit stop numero uno.

Ore 15.07 -
Al 46° giro tutte le vetture sono ancora in gara.

Ore 15.04 -
Appare piuttosto nervoso Vettel dopo il sorpasso di Button. L'inglese è stato protagonista di una grande rimonta. Quarto e quinto posto occupati rispettivamente da Raikkonen e Schumacher.

Ore 15 -
Al 42° giro pit stop per la Ferrari di Alonso. E' di 3 secondi e 7 la durata della sosta dello, che non perde il primo posto. Crolla invece Vettel, sorpassato da Button.

Ore 14.55 -
Gara al 39° giro. Il problema di Alonso ora è Hamilton, doppiato (paga una foratura alla partenza) ma una mina vagante che gira davvero molto forte. Raikkonen si ferma per la sua seconda sosta.

Ore 14.53 -
Momento della gara che potrebbe essere decisivo: al 37° giro Vettel perde terreno rispetto ad Alonso. Lo spagnaolo negli ultimi due giri ha guadagnato 1 secondo e 3 negli ultimi due giri. Button insidia sempre più da vicino il secondo posto.

Ore 14.48 -
A metà gara non cambiano le prime tre posizioni. Button, terzo, è ancora a 3 secondi da Alonso, leader della corsa.

Ore 14.45 -
Le difficoltà di Alonso sono sul rettilineo del secondo settore. E' lì che Vettel sembra avere più gas per il sorpasso.

Ore 14.44 -
Gran ritrmo dei tre. Al 30° giro, Vettel guadagna 2 decimi ed è a 7 da Alonso. Guadagna 30 secondi Button. Sta girando fortissimo.

Ore 14.41 -
Vettel lanciato alla rincorsa di Alonso. Si prospetta un duebllo. Alle spalle del tedesco c'è un insidioso Button.

Ore 14.32 -
Alonso sempre in testa.

Ore 14.18 -
Subito ai box la Rossa di Felipe Massa per sostituire l'alettone anteriore a causa di un contatto al semaforo verde. Problemi anche per la McLaren di Lewis Hamilton che ha forato una gomma.

Ore 14.15
-  In terza posizione Jenson Button, la cui McLaren sembra avere il passo migliore sull'asciutto. Il pilota britannico ha passato Michael Schumacher, partito terzo.

Ore 14
- È scattato dalla pole position e ha mantenuto con grande autorità la prima posizione. Fernando Alonso guida il Gp di Germania, seguito da Vettel. Buono il ritmo dello spagnolo, che mantiene quasi un secondo di vantaggio sul tedesco della Red Bull.

Prima della gara: le condizioni meteo -
Non piove e questa è una notizia: tutto il weekend di qualifiche è stato caratterizzato dal maltempo. Il sole sarà un fattore, in quanto le scuderie non hanno potuto studiare il rendimento e il deterioramento delle gomme sulla pista asciutta.

Inchiesta sulle Red Bull: nessuna sanzione. I commissari del Gp di Germania di Formula 1 hanno deciso di non punire la Red Bull. Le due vetture del tedesco Sebastian Vettel e dell'australiano Mark Webber erano state oggetto di un'indagine da parte della delegato tecnico della Fia, Jo Bauer. I costruttori della Red Bull e della Renault erano stati convocati in tarda mattinata dai commissari per delle spiegazioni circa presunte violazioni al regolamento, per la mappatura (il motore elettronico che gestisce la potenza e la coppia, in funzione della velocita' del motore) utilizzata che avrebbe creato dei vantaggi all'aerodinamica delle due Red Bull. Le due vetture anglo-austriache rischiavano la retrocessione all'ultimo posto della griglia di partenza, o direttamente la squalifica dal Gp di Germania.

Tutti i siti Sky