Caricamento in corso...
09 settembre 2012

Fernando infiamma i tifosi: "Non molliamo, avanti così"

print-icon
fer

Un soddisfatto Alonso a Monza, sul podio del Gp d'Italia 2012 (foto Getty)

Lo spagnolo, dopo la rimonta dal decimo al terzo post o, ha festeggiato dal podio parlando in italiano: "Non era facile partendo dal decimo posto. Abbiamo perso la pole ma la macchina c'era e per tutto il weekend siamo stati i più veloci"

"Non è stata una gara facile partendo dalla decima posizione, la macchina però andava bene e sono riuscito a rimontare". Fernando Alonso festeggia sul podio così, parlando in italiano, e rivolgendosi alla marea rossa festante di Monza. "La macchina c'era - ha aggiunto il pilota della Ferrari, ancora leader del Mondiale dopo la grande rimonta dal decimo al terzo posto - non molliamo, continuiamo così".

"È stata una giornata perfetta per noi - continua Alonso in conferenza stampa - La vittoria non era alla mia portata partendo decimo e l'obiettivo era il podio". Decisivo l'ottimo avvio di gara del ferrarista. "La partenza è stata buona - riconosce Fernando - Non è stata forse la migliore della stagione ma dopo i primi due-tre giri mi sono ritrovato sesto e questo ha fatto la differenza". Sulle schermaglie con Vettel, poi punito con un drive-through, lo spagnolo preferisce non commentare ("nulla da dire") e si gode il primato nel Mondiale piloti. "Dopo una giornata deludente per noi e soprattutto per i tifosi che ci hanno sostenuto per tutto il weekend, questa gara è stata come un film, come un sogno per me. Per quanto riguarda il campionato, abbiamo sempre detto che dovevamo concentrarci sul secondo, ieri era Vettel, oggi Hamilton".

"Un podio sarebbe stato meglio", ha ammesso l'altro ferrarista Felipe Massa, "Però eravamo in difficoltà con le gomme posteriori. Decidere di fare solo una sosta non è stata forse la cosa migliore: alla fine le avevo praticamente consumate. "Perez ha fatto il contrario rispetto alla nostra tattica, ha fatto tanto con le dure, ma non aveva molto degrado. Se la gara fosse stata da 60 giri forse avrebbe anche vinto".

Come Fernando Alonso anche Lewis Hamilton ha ceduto alla tentazione di salutare in italiano dal podio: "Ciao a tutti, grazie a questo fantastico pubblico".  L'inglese, ovviamente raggiante dopo aver vinto il il Gran Premio d'Italia 2012, ha continuato: "È fantastico vincere qui, davanti a questa splendida folla". Hamilton ha poi continuato in conferenza stampa: "Devo dire che è stata una gara 'regolare' e l'essere partito bene è stato importante. Il ritiro di Button? E' stato sfortunato, non so cosa sia accaduto alla sua vettura ma è stato un peccato, sarebbe stato fantastico per la squadra fare primo e secondo".

Ecco le parole del messicano della Sauber Sergio Perez, che ha tagliato il traguardo al secondo posto alle spalle di Hamilton e davanti ad Alonso. "Devo dire che è stata una bellissima gara per me e per la squadra anche dal punto di vista della strategia. È bellissimo salire sul podio qui anche per i tifosi. Prima ho utilizzato le gomme dure, facendo una frazione di gara molto lunga. Poi ho usato gli pneumatici freschi per la parte finale. Ho fatto di tutto per riuscire a recuperare e cercare anche di andare a vincere, ma il distacco era troppo marcato e non ce l'ho fatta.

Gara amara per la Red Bull e per Sebastian Vettel, costretto al ritiro per un problema all'alternatore, avvenimento non nuovo per la monoposto del tedesco. "Chiaramente è stato un peccato - afferma ai microfoni di Rai Sport il bi-campione del mondo - avremmo potuto fare parecchi punti, il passo era ragionevole, anche se non eravamo abbastanza veloci, eravamo nel posto giusto". Vettel commenta anche il drive-thru subito per la manovra su Alonso: "Secondo i commissari me lo sono meritato, Alonso era molto vicino, penso che ci fosse spazio a sufficienza, non volevo buttarlo fuori, e' successa la stessa cosa al contrario lo scorso anno".

"Si dev'esser staccato un piccolo tubicino. Eravamo qui per lottare per vincere, non ci siamo riusciti": così invece Jenson Button a proposito del suo ritiro. Una gara che non andava benissimo nemmeno prima del problema meccanico visto che anche ai box c'è stato qualche problema. "Non sono partito bene, poi c'è stato anche quel pit stop lungo. Di solito si cerca di essere veloci anche ai box nel cambio gomme, sarebbe stato difficile vincere con quello che è successo".

Tutti i siti Sky