Caricamento in corso...
28 febbraio 2013

Sul ponte sventola bandiera... a scacchi

print-icon
spo

Non solo quella a scacchi: il numero, i colori ed il significato di quelle utilizzate nella F1 (Foto Getty)

Sono tra i simboli più noti del MotorSpor t, ma forse non tutti sanno quante e quali sono le bandierine a disposizione dei commissari di percorso durante una gara in F1. E ognuna ha un preciso significato

La bandiera a scacchi è uno dei simboli più noti del MotorSport e, in particolare, della Formula 1. A ben guardare, però, si tratta di un qualcosa che va oltre la simbologia ed il gergo "motoristico". Da decenni, infatti, l'espressione è entrata nel linguaggio comune per indicare che qualcosa è finito, magari con un esito positivo. Ma non c'è solo la bandiera a scacchi: durante un gp i commissari di percorso ne hanno a disposizione 10. Scopriamo (o ricordiamo) quali sono, la loro utilità, i loro colori:


Bianca: veicolo lento sul tracciato: un'auto che si sta ritirando, un mezzo di servizio o di soccorso.

Blu: in qualsiasi momento, una bandiera blu stazionaria, può essere indicata al pilota in uscita dalla pit lane per avvertirlo che altre vetture si stanno avvicinando sulla pista. Durante le prove (libere o ufficiali): indica al pilota che sta per arrivare una macchina più veloce di lui e deve spostarsi sul lato della pista per agevolare il sorpasso. Durante la gara: avverte che sta per essere doppiato da una vettura più veloce e deve spostarsi sul lato della pista per farlo passare. Il pilota può subire una penalità se ne ignore tre consecutivamente.

Gialla: una singola bandiera gialla segnala un imminente pericolo (es. detriti sulla pista). I piloti devono rallentare nel punto dove viene sventolata; non è permesso sorpassare (a meno che non sia inevitabile). Due bandiere gialle: indicano un grave pericolo. I piloti devono rallentare ed essere pronti anche a fermarsi. Non è permesso alcun sorpasso. Bandiere gialle con cartello "SC": indicano che sul tracciato c'è la Safety Car. I piloti si accodano dietro la vettura di sicurezza. Divieto assoluto di sorpasso.


Giallo-rossa: il tracciato è scivoloso per pioggia od olio perso da qualche vettura.

Nera: Accompagnata da un cartello col numero del pilota a cui si riferisce, indica che il driver è stato squalificato e deve ritirarsi. È usata, per esempio, quando si ignorano le penalità oppure se si esce dalla pit lane con il semaforo rosso.

Nera con cerchio arancione: informa il pilota che la sua monoposto ha un problema meccanico che può rappresentare un'insidia per la sicurezza sua e degli altri drivers. Per questo deve rientrare ai box e (cercare di) risolverlo.

Bianco-nera: accompagnata da un cartello con il numero del pilota a cui si riferisce, indica che il comportamento dello stesso è sotto il controllo dei giudici di gara: condotta antisportiva la causa. Ad essa può far seguito una penalità.

Rossa: indica che le sessioni di prove libere, le qualifiche o la gara sono sospese per una grave situazione di pericolo (es. incidente di un pilota o condizioni atmosferich)e. Se esposta in gara: la stessa può riprendere dopo il cessato pericolo. Se esposta prima che sia stato completato il 75% della distanza totale di gara e sia impossibile riprenderla, verrà dichiarata conclusa e si assegneranno la metà dei punteggi. Se la sospensione avverà dopo che è stato completato il 75% della gara, potrà essere dichiarata conclusa a discrezione dei commissari (con punteggio pieno).

Verde: ogni pericolo precedentemente segnalato è risolto; i piloti possono procedere a piena velocità.

Scacchi: fine delle prove, della pole position oppure della gara.





Tutti i siti Sky