Caricamento in corso...
01 marzo 2013

Sotto la pioggia comanda Grosjean. Alonso, prove da Gp

print-icon
gro

Grosjean si prepara alla partenza del 17 marzo con il miglior tempo nella seconda giornata di test (Foto Getty)

I TEST LIVE SU SKY . Il francese al volante della Lotus completa 88 giri in 1'22"716. Staccato di quasi mezzo secondo Button con la McLaren e di quasi un secondo Maldonado con la Williams. Alonso a oltre 5 secondi, ma completa i 102 giri

C'è la Lotus di Romain Grosjean, al comando al termine della seconda giornata di test al Circuit di Catalunya, con il tempo di 1'22"716. L'ultimo posto va a Fernando Alonso, ma i tifosi della Ferrari possono restare tranquilli: lo spagnolo ha simulato un Gran Premio portando a termine i 102 giri, gli oltre 5 secondi di distacco dal francese non devono preoccupare. Alle spalle di Grosjean a 0"464 la McLaren di Jenson Button, quindi Maldonando a nove decimi. Sebastian Vettel ha ottenuto il quarto tempo a 1"027 dalla Lotus. Un centesimo più lento Nico Hulkenberg con la Sauber. A quasi un secondo e mezzo Adrian Sutil con la Force India, più indietro Daniel Ricciardo con la Toro Rosso a 2"767, la Marussia si Max Chilton e la Caterham di van der Garde. Decimo tempo per Nico Rosberg a quasi 4".

Alonso ottimista: Rossa in crescita -"Stiamo 200 volte meglio rispetto all'anno scorso", dichiara lo spagnolo a fine giornata. "Abbiamo ridotto le differenze rispetto agli altri top team. Lo scorso anno dopo l'ultimo test sapevamo più o meno che eravamo a circa due secondi dai primi. Avevamo previsto che non saremmo entrati nel Q3 delle qualifiche in Australia ed era vero. Questa volta è diverso. Siamo molto più fiduciosi".

Vettel: difficile capire a che punto siamo - "Sembra di stare in Germania: fa tanto freddo. Peccato, perchè questo non ci ha permesso di provare come volevamo". Queste le prime parole di Sebastian Vettel dal Circuit de Catalunya. "E' molto difficile capire a che punto siamo in termine di passo gara, ho un'idea abbastanza approssimativa. Siamo contenti del bilanciamento, di come si comporta la macchina, ma non so se basta per stare davanti agli altri", ammette il tedesco. "Le conduzioni sono diverse da quelle che avremo a Melbourne, non sarebbe una sorpresa se qualcuno fosse più veloce che qui. Sarà tutto molto equilibrato come l'anno scorso, difficile indovinare il favorito".

Tutti i siti Sky