Caricamento in corso...
15 marzo 2013

Melbourne, è subito Red Bull. Vettel domina le libere

print-icon
spo

Sebastian Vettel il più veloce anche nella seconda sessione di libere di Melbourne (Foto Getty)

Il più veloce già nella prima sessione , il campione del mondo chiude davanti a tutti anche la seconda: 1:25.908. Bene anche nel long run , la simulazione di gara, dove tiene il passo la Ferrari. Bene la Mercedes, ma problemi per Hamilton

A Melbourne dominio Red Bull anche nella seconda sessione di prove libere. Vettel davanti a tutti con il tempo di 1:25.908 sul circuito dell'Albert Park. Poi il compagno di squadra Webber (a lungo in testa). Il team campione del mondo è apparso molto competitivo anche in fase di long run, ovvero la simulazione di Gp (maggior carico di carburante). Qui le Ferrari, Alonso sesto e Massa ottavo, hanno però dimostrato di tenere il passo gara. Problemi per la Mercedes (pur competitiva), che con Rosberg (fuori nel finale per un inghippo ai freni) ha centrato il terzo tempo. Settimo Hamilton, finito senza conseguenze gravi sulle barriere. Per ora nessun segnale positivo dalla McLaren. Su Melbourne, intanto, l'incognita meteo.

I tempi -
Vettel ha dunque completato il venerdì perfetto, cominciato con il crono migliore (1'27"211) fatto segnare nelle prime  prove mattutine. Il 25enne di Heppenheim si è lasciato alle spalle le F138 di Massa (1'27"289) e Alonso (1'27"547), tallonate dalla  Mercedes di Hamilton (1'27"552), dalla Red Bull di Webber (1'27"668) e dalla Lotus di Raikkonen (1'27"877). Settima la Mercedes di Rosberg (1'28"013), nono e undicesimo tempo per le McLaren di Button  (1'28"400) e Perez (1'28"597).

Le gomme
- Come annunciato, le supersoft si confermano più prestazionali, ma con un livello di usura più elevato. Con le medie, invece, c'è poco degrado ed il pilota "soffre" di meno. Nelle prossime ore i team effettuerannon tutte le valutazioni per elaborare poi la strategia di gara.

Ore 8 - Bandiera a scacchi: seconda sessione di libere conclusa. Bilancio positivo per la Red Bull, apparsa molto competitiva. E' ancora Vettel l'uomo dfa battere. La Ferrari, sia con Alonso che con Massa, regge bene con le gomme medie nella simulazione di gara.

Ore 7.57 -
Force India non velocissime ma costanti 1:32.9 per Di Resta. Scendono i carichi di benzina, chi ha ancora gomme "fresche" riesce a scendere con i tempi.

Ore 7.56
- Si gira in pista la Red Bull di Webber (curva 13, perde il controllo sull'accelerata). Nessuna conseguenza.

Ore 7.55 - Finiscono male le prove per la Mercedes: problemi anche per Rosberg. Fa i capriccci il cambio e deve fermarsi.

Ore 7.52
. Bandiera gialla: Hamilton contro le barriere. Cerchiamo di capirne di più: problema tecnico od errore di guida?

Ore 7. 48 - Traffico lungo il percorso dell'Albert Park: 20 vetture in pista. Normale quando si va in simulazione gara. Vettel stabilizzato sull'1:34.8. Difficoltà per la Mercedes: 1:36 di Rosberg.

Ore 7.44 - La Ferrari di Massa dimostra di tenere molto bene il passo gara. Gomme medie montate sulla F138 di Alonso.

Ore 7.39 -
Tempi bassi rispetto alla prima parte di libere. Vettel in  è sull'1:32.7. Ma anche gli altri piloti si aggirano attorno allo stesso crono. Si attendono gli esiti della tenuta delle gomme e il cosiddetto degrado verticale. Crollano le prestazioni della Force India 1:35.

Ore 7.30 -
Al via la fase long run: durerà circa 25 minuti. Serve per gestire e per comprendere l'andamento della gomma supersoft in vista della gara. Tempi leggermente inferiori negli ultimi giri.
Ore 7.28
- Possibile impiego di un maggior carico di carburante per i team. Si va verso la simulazione di un Gp per poter registrare dati più attendibili in vista del Gp di domenica.

Ore 7.25 - Webber lascia il comando al compagno di squadra Sebastian Vettel: il tedesco della Red Bull è l'unico ad essere sceso sotto l'1:26. Ha girato in 1.25:908.

Ore 7.24 - Partite fortissimo le Red Bull. Sesto posto per Alonso su Ferrari. Settimo Hamilton, ottavo Massa.

Ore 7.14 - Dal box Ferrari

Tutti i siti Sky