Caricamento in corso...
21 marzo 2013

Raikkonen, il solito Iceman : "Noi favoriti? Mah, vedremo"

print-icon
con

La conferenza stampa che apre ufficialmente il Gp di Malesia

La conferenza stampa ha aperto il Gp di Malesia , seconda prova del Mondiale di F1 . Il finlandese della Lotus , vincitore a Melbourn e, non si sbilancia per Sepang , dove dieci anni fa ottenne la prima vittoria. Attorno a lui i cinque rookie della stagione

Tutto pronto per il Gp di Malesia, secondo appuntamento del Mondiale di F1. L'evento si è aperto con la confernza stampa di sei piloti: accanto al vincitore della prima gara, Kimi Raikkonen, i cinque esordienti di questa stagiione: Gutierrez, Bottas, Chilton, Bianchi e va der Garde.

K. RAIKKONEN (Lotus) -
La "sua" Malesia - "L'anno scorso siamo andati bene e qui c'era caldo. Ma non idea di cosa sarà domenica. Comunque dovremmo andare abbastabnza bene, sspettiamo e vediamo".

Confronto con la Red Bull
- "Quel secondo di ritardo sulle Red Bull nelle qualifiche e il vantaggio nella gara? Beh, situazione normale per quella pole: un rirtardo per il tempo, inteso come meteo. Ora siamo più vicini, ma dobbiamo apsttare condizioni normali, e non credo qui si ripeteranno quelle di Melbourne".

I cinque rookie ed i doppiaggi - L'anno scorso c'erano tem non sempliic da doppiare, ma almeno nella prima corsa le cose sono sembrate migliori. E' sempre difficile farsi strada, ma sono certo che tutti faranno del loro meglio. in caso contrario ci sonaranno le penalità...".

Dieci anni fa la sua prima vittoria a Sepang - "Non è un posto speciale, di certo è stato bello vincere qui la prima corsa ed è bello tornarci. Il circuito è buono, speriamo in un altro weekend positivo. Non faremo nulla di diverso rispetto alla gara precedente. Se la gente pensa che siamo i leader, beh, in fondo non fa differenza per quello che dovremo fare fino alle prossime gare. Speriamo di ottenere buoni punrti.

La festa dopo Melbourne...
- "Sono arrivato direttamete qui, in Malesia. Si può sempre festeggiare, ma ho dovuto prendere il volo subito dopo la vittoria. Anche il team era molto impegnato a preparae i bagali".

E. GUTIERREZ (Sauber) -

Un Gp fa
– "Sono molto contento perché ho finito la mia prima corsa in F1. Bel passo in avanti. Ora cercherò di migliorare. Ci proverò a partire da questa sfida che sarà entusiasmante. Qui il tempo svolge un ruolo importante. Cercherò di dare il mio meglio".

Sul compagno di squadra Hulkenberg – "E' bello avere un buon riferimento accanto. Nico è un pilota molto veloce, a Melbourne non era nelle condizioni migliori per far bene. Sarà bello poter puntare su uno come lui per cercare di fare passi in avanti".

V. BOTTAS (Willimas) -
Un Gp fa - "A Melbourne non ho avuto grandi problemi. Certo, avremmo voluto finire più avanti. Tutti si aspettavano di più, ma era la la mia prima corsa. Spero in furto di poter fare meglio. Dopo la precedente gara, sappiamo meglio quello che possiamo fare: la macchina ha del potenziale e noi dobbiamo cercare di tirarlo fuori. Da domani ne capiremo di più".

Sul compagno di squadra Maldonado - "Preferisco avere uno come Pastor in squadra. E' da alcuni anni alla Williams ed un punto di riferimento per migliorarmi. Speriamo di tenere il suo passo all'inizo della stagione".

Il clima in Malesia - "Spero che ilò caldo possa aiutare me e il team. Il problema a Melbourne è stato il riscaldamento delle gomme. Domani le proveremo e vedremo. Non c'è una preparazione speciale per guidare in condizioni di gran caldo come qui. La disidrtazione è il problema principale".

J. BIANCHI (Marussia) -
Un Gp fa - "Gran bel weelend, il primo per me in Australia. Anche se mi hanno chiamato un po' in rirtardo alla Marussia. Sono contento, e lo sono stato sin dalla partenza. Ora dobbiamo capire come e dove migliorare. So che dobbiamo lavorare su molti aspetti e lo staimo cercando di fare. Io sono nuovo e voglio di dimostrare cosa posso fare. Non ho avuto modo di comprendere bene com'era la macchina per una questione di tempo, ma mi sono allenato con la Force India prima e l'anno prima con la Ferrari. Poi mi sono preparato molto sul simultaore. E' stato molto utile".

M. CHILTON (Marussia) -
L'avventura con la Marussia - "Mi sento a mio agio. Credo in me stesso e credo di avere delle buone possibilità. Team fantastico e ottimo compagno di squadra. Potremo imparare molto a vicenda".

Sul prossimo Gp - "E' un circuito impegnativo, con curve veloci e un rettilineo lungo e altrettanto rapido. Ma qui il problema principale è il caldo. Anche se non avverto la stessa temperatura dello scorso anno, quando correvo per la Gp2.

I doppiaggi - "Quando arrivi con la bandiera blu devi rallentare e fare spazio. Devei cercare di non disturbare i leader, perché la loro corsa diventa più importane. Non che la nostra non lo sia.

Il (recente) passato - "Il passo in avanti dalle corse junior è molto grande: almeno 40 minuti di gara in più. Sul piano fiscio devi lavorare in modo più specifico. Sul clado, invece, non c'è granché da fare che in allenamento. Di sicuro bisogna badare alla disidratazione".

G. VAN DER GARDE (Caterham) -
Un Gp fa
- "Corsa difficile, soprattutto nella prima parte, dove ho avuto un problema al fondo della macchina. Ma ho finito la gara, è importante. Vedremo cosa riusciremo a fare qui in Malesia. A Melbourne sono finto dietro alle Marussia, mentre qui non si a quale condizioni climatiche andremo incontro. Siamo andati bene sotto la pioggia, e allora speriamo che piova. Il team mi sta mettendo nelle condizioni d'imparare molto".




Tutti i siti Sky