Caricamento in corso...
14 aprile 2013

Trionfo Alonso, colpo grosso a Shanghai. Secondo Raikkonen

print-icon
spo

Alonso ha vinto il Gp di Cina corso sul circuito di Shanghai (Foto Getty)

LA CRONACA . La Ferrari vince con lo spagnolo , mentre la Lotus si piazza sul secondo gradino del podio. Poi Hamilton con Mercedes. Sesta piazza per Massa. Solo quarta la Red Bull di Vettel. VAI ALLA CLASSIFICA

Alle 9 ora italiana è scattato il Gp della Cina. Sul circuto di Shanghai è andato in scena il terzo appuntamento del Mondiale di Formula 1. Hamilton è partito dalla pole, terza qui per il britannico, che ha raggiunnto Vettel a quota 3. Sono 27 invece quelle in carriera per Lewis (superato Hakkinen a 26). Di seguito la cronaca giro dopo giro:

Ore 10.57 - Le prime dichiarazioni di Alonso
Bandiera a scacchi: Alonso ha vinto il Gp di Cina. Secondo Raikkonen, terzo Hamilton (secondo podio di fila). Per lo spagnolo è il 31° successo in carriera. Sebastian Vettel quarto, quinto Button, sesto Massa, Ricciardo settimo, ottavo di Resta, nono Grosjean e decimo Hulkenberg. CLICCA QUI PER LE CLASSIFICA PILOTI E COSTRUTTORI Giro 56 - ultimo giro al gp di Cina

Giro 55
- Duello Raikkonen-Hamilton per il secondo posto

Giro 54 - Alonso sempre in testa, mentre Vettel prova a prendere Hamilton rosicchiandogli 3 secondi. ultimo pit-stop per di Resta.

Giro 52 - Va ai box Vettel, arrivato al limite con la madium. Un po' lenta la sosta (non veniva fuori il carrello inserito sotto la monoposto), è quarto.

Giro 50 - Button rientra
Giro 49 - Si avvicina il terzo e decisivo pit-stop per Vettel. Intanto si ferma Button.
Giro 48 - Quasi sei secondi di distacco tra Alonso e Vettel, che nel finale tenterà il tutto per tutto con la gomma da qualifica.
Giro 47 - Raikkonen, Hamilton e Button si giocano il podio e anche il primato in questa speciale classifica. I tre piloti, infatti, sono leader nella graduatoria dei podi ottenuti nel Gp di Cina a quota 4.

Giro 46
-  Alonso non stacca il piede dall'acceleratore. E' indemoniato: 1:39.506. Vettel 1:40.3. Il distacco tra i due è 5.4 secondi.

Giro 43
- Alonso, ancora leader del Gp Cina, ha già completato le sue tre soste. Lo spagnolo è terzo all-time per podi in carriera con 87, dietro Michael Schumacher (155) e Prost (106).

Giro 42 - Alonso supera Vettel, che si deve ancora fermare per l'ultima sosta: monterà gomme soft. 

Giro 41
- Alonso rientra ai box, ultimo pit-stop. Lo spagnolo monta gomme medie. Vettel passa al comando della corsa, con Fernando che è in seconda posizione. Hamilton 1:40.058 e segna un altro giro record.

Direzione gara: utilizzo di DRS durante l'uso della bandiera gialla. Investigazione per molti piloti, tra cui Vettel e Raikkonen. Stesso provvedimento nei confronti di Webber, Bottas e Chilton.

Giro 40 - Gara sempre aperta. La Ferrari di Alonso al comando (guadagna 4 decimi sul secondo), poi Vettel, Button e Raikkonen (giro record in 1:40.246). Settimo Massa.

Giro 39 -
Il distacco tra Vettel e Alonso scende a 19 secondi. Per Hamilton giro record con 1:40.284.

Giro 38 -
Alonso ancora in testa, Vettel secondo. La Red Bull vorrà celebrare al meglio il proprio 149esimo Gp, che le permette di raggiungere la Lola al 15° posto all time.

Giro 35
- Pit-stop per Raikkonen, che rientra all'ottavo posto. Il ferrarista corre in 1:41.902. Hamilton secondo (1:41.826). Button terzo (1:43.187).

Giro 34 -
Alonso primo, Hamilton secondo: 11 secondi di differenza tra i due. Raikkonen terzo.

Giro 32 -
Massa non resiste a Vettel
Giro 31 - Pit-stop per Vettel che rientra alle spallòe di Massa: il tedesco è ottavo.

Giro 29 -
Alonso torna in testa, Vettel superato alla curva 13. Terzo Hamilton. Pit-stop per Hulkenberg che monta pneumatici soft.

Giro 28 -
Hamilton supera Button al termine del rettilineo principale. Lewis è ora in quarta posizione. Alonso sempre più vicino a Vettel.

La situazione pit-stop a metà gara
Giro 27 - Giro veloce per Alonso 1.41.090.
Giro 23 - Hamilton ha superato di Resta e Ricciardo e fa segnare il giro record: 1:41.970.

Giro 22
- Alonso torna in testa alla gara. Subito dopo Button. Intanto dalla direzione gara fanno sapere che non ci saranno interventi sull'incidente Perez-Raikkonen.

Giro 21 -
Pit-stop per Hamilton (Mercedes) e Raikkonen (Lotus). In precedenza, terza sosta anche per Rosberg.

Giro 20 -
Alonso all'attacco di Button.

Giro 19 -
Massa perde quota nei confronti di Vettel. Button è al comando della corsa, seguito a ruota da Alonso. Hamilton terzo, quarto Raikkonen (Lotus danneggiata sul muso) poi Perez e Vettel. Pitstop per Felipe Massa.

Giro 18 - Mark Webber perde la ruota posteriore destra. Gara finita. L'australiano non è riuscito a ripetere l’impresa del compagno Vettel ad Abu Dhabi 2012. Retrocesso all’ultimo posto, aveva in quel caso optato per partire dai box, rimontando in gara sino al terzo posto.

Giro 17
- Incidente sotto investigazione tra Webber e Vergne.

Giro 16
- Altro contatto: Raikkonen e Sergio Perez. Il pilota della Lotus ha tamponato la McLaren. Problemi per Webber.

Giro 15
- Contatto Vergne-Webber e ala rotta per l'australiano della Red Bull. Testacoda per il francese della Toro Rosso.

Giro 14 -
Hulkenberg e Vettel insieme ai box. Button in testa, Alonso secondo.

Giro 13 -
Ora Alonso è lanciato all'attacco di Perez.

Giro 12
- Alonso quinto:  ha superato la Force India di Paul di Resta.

Giro 11 - 
Hulkenberg al comando, Vettel secondo (un secondo di ritardo). Button terzo, quarto Perez, quinto di Resta. In sesta posizione c'è Alonso (10.3 secondi dalla Sauber).

Giro 10 -
Massa in decima posizione, freccia su Bottas (Williams). Lla direzione di gara ha comunicato che le vetture di Bottas e Vergne hanno superato in regime di bandiera gialla. A fine gara ne sapremo di più.

Giro 9 - Hulkenberg sempre al comando della corsa. Vettel secondo (sei decimi). Felipe Massa è andato a superare Webber ed è undicesimo.

Giro 8
- Hulkenberg davanti a tutti. Vettel è secondo, terzo Button, quarto Perez, quinto di Resta. In sesta posizione per Alonso (appena superata la Toro Rosso guidata da Vergne).

Giro 7 - Massa ai box
Giro 5 - Bandiera gialla per un  incidente per Adrian Sutil dopo un contatto con Gutierrez. Rientra ai box per cambiare l'alettone (principio d'incendio). Pit-stop anche per Hamilton e Rosberg (Mercedes).

Giro 4
- Battaglia vera in pista, colpaccio Ferrari. Superato Hamilton: Alonso primo, Massa secondo (che però non riesce a tenere il passo del compagno di squadra). Mercedes in difficoltà.

Giro 3 - I primi 4 racchiusi in un secondo: Hamilton, Alonso, Massa, Raikkonen.

Giro 2 - Bene la Toro Rosso di Ricciardo, già in evidenza durante le qualifiche.

Giro 1 - Contatto  tra le due Force India: questa scuderia non è mai riuscita a entrare nei primi dieci in Cina. Subito Pit-stop per la Red Bull di Webber, che era partito con le soft.

Semaforo verde
- Partiti! Hamilton sfrutta al meglio la pole. E' davanti a tutti. Bene alle sue spalle le Ferrari. Alonso  in seconda posizione, Massa terzo. Quarto Raikkonen, quinto Grosjean, sesto Rosberg, settimo Ricciardo, ottavo Button e nono Vettel.

Ore 9.00 - Via al giro di formazione.

Ore 8.59 - Quali gomme e chi le usa

Ore 8.58 - E l'attesa della nostra Sarah

Ore 8.55 - L'attesa della Ferrari
Ore 8.49 - E' il decimo Gran Premio di Cina, tutti corsi a Shanghai. Nella prima edizione (26-9-2004) ha vinto Barrichello (Ferrari), davanti a Button (BAR) e Raikkonen (McLaren).

Ore 8.46 -
Pit-lane chiusa: piloti schierati sulla griglia di partenza.

Ore 8.41
- Massa: "Mi aspetto una buona gra. Difficile. Con le strategie dobbiamo fare il meglio possibile. Raikkonen? Non credo che con queste gomme possa fare solo due soste".

Ore 8.40 - Già dal giro di formazione, Jenson Button ha lamentato la mancanza di potenza sulla sua McLaren Mp4-28.

Ore 8.39 - Terminato il giro, termocoperte sulla F138 di Alonso.

Ore 8.30 - Giro di formazione. Mescole Soft e Medium scelte da Pirelli per questa gara. Qualche problema per la McLaren di Button: sembra abbia lamentato una scarsa potenza della sua monoposto.

Ore 8.00 - Tutto pronto sul circuito di Shanghai per la terza tappa del Mondiale di F1. alle 9 scatta il Gp.

Tutti i siti Sky