Caricamento in corso...
23 aprile 2013

Prognosi Ferrari: tre settimane per scacciare la sfortuna

print-icon
fel

Nonostante la sfortuna di Sakhir, la Ferrari deve pensare positivo in vista dei Gp europei (Getty)

Domenica scorsa a Sakhir la Rossa sembrava colpita da una maledizione. In vista del prossimo appuntamento in Spagna , bisognerà fare quadrato intorno ai piloti e recuperare fiducia per non veder scappare Sebastian Vettel

Se la fortuna è cieca, la sfortuna ci vede benissimo. E domenica a Sakhir ha visto tutto rosso, che nemmeno il toro nella corrida. Se Alonso ha avuto a che fare con un problema al Drs, il primo in tre anni a Maranello, Massa non ha avuto pace con gli pneumatici. E come se non bastasse, l'unico ritirato in Bahrain è stato Vergne. Che guida una vettura italiana, con base in Emilia Romagna e che è motorizzata Ferrari...

Fernando Alonso - Maledetto Drs. Proprio l'ala mobile posteriore che serve per facilitare i sorpassi ha danneggiato la gara dello spagnolo, che al settimo giro si è ritrovato con l'alettone bloccato ed è stato costretto ai box per chiuderlo manualmente. Dopo due tornate però il problema si è ripetuto e Fernando ha potuto solo lottare nelle retrovie, chiudendo ottavo. A Maranello dovranno analizzare al millimetro la monoposto, per evitare altri clamorosi scivoloni in Spagna il prossimo 12 maggio.

Felipe Massa - Quindicesimo al traguardo, primo dei non doppiati a 1'26'' da Vettel. Questa volta però il brasiliano non ha particolari colpe. La causa della sua pessima prestazione è da imputare soprattutto alle gomme, con due forature dovute probabilmente a un contatto e alla presenza di detriti in pista e sicuramente alla grande sfortuna che ha accompagnato la Ferrari in Bahrain.

Jean Eric Vergne - Forse perchè motorizzata Ferrari, forse perchè italiana, anche la Toro Rosso ha avuto la sua domenica nera. Il francese infatti si è ritirato al 16.o giro dopo un duro contatto con Bottas e Van der Garde che ha danneggiato la sua vettura. Dopo un rientro ai box (inutile), Vergne ha dovuto definitivamente parcheggiare la monoposto.

Fia
- I problemi di telemetria tra la direzione di gara e le vetture in pista proseguono. La Federazione ha effettuato un test al termine delle terze prove libere, non ottenendo però i risultati sperati. Il primo mese di Mondiale è volato via senza la possibilità di connessione tra le monoposto e la Fia: a Montmelò sarà finalmente tutto risolto?

Tutti i siti Sky