Caricamento in corso...
10 maggio 2013

Force India, un chiodo fisso: fare punti pesanti in Spagna

print-icon
spo

La Force India di Vijay Mallya verso il Gp di Spagna (Foto Getty)

IL GP DI SPAGNA LIVE SU SKY . Il team indiano è pronto a battagliare per conquistare un altro buon risultato al Montmeló, perché la costanza è la chiave del loro successo.

Un unico, ma importante, obiettivo: lottare con costanza per la zona punti e conquistare almeno la sesta posizione nel campionato costruttori. Attualmente la Force India è quinta in classifica, con tre lunghezze di vantaggio sulla McLaren. Ma il team di Silverstone non si fa illusioni e, tramite le parole del deputy Team Principal - Bob Fernley - ammette: "Il nostro obiettivo minimo è il sesto posto. Sarà dura tenere dietro la McLaren per il resto della stagione, ma ci proveremo lo stesso".

Dopo le sportellate volate tra Sutil e Di Resta in Cina, con conseguente lavata di capo da parte della squadra, ora le cose vanno decisamente meglio. Lo scozzese Di Resta si è detto orgoglioso di come si sta lavorando al momento: "Devo congratularmi con la squadra per come abbiamo lavorato in questo avvio di Mondiale. Ora è importante raccogliere altri punti e cercare di rimanere davanti alla McLaren. Abbiamo solo sfiorato il podio nell'ultima gara in Bahrain, ma sono sicuro che riusciremo a conquistarlo molto presto".

Riguardo il Gran Premio di Spagna a Barcellona, il pilota ha aggiunto: "Il ritorno in Europa sarà importantissimo, perché ci consente di fare degli aggiornamenti importanti alla monoposto. Tra l'altro, su Barcellona abbiamo tantissimi dati che ci aiutano: servirà un grande equilibrio aerodinamico per fare bene".

Dall'altra parte del box della Force India c'è invece un deluso Adrian Sutil, in cerca di un riscatto dopo un avvio di Mondiale sfortunato, trovandosi spesso nel posto e nel momento sbagliato. "Sono cose che succedono in F1", ha cercato di minimizzare il tedesco. "Cerco di non pensarci troppo e guardo avanti per fare meglio. Da Barcellona mi aspetto di andare a punti, perché da tre gare a questa parte non ci sono riuscito. Devo guidare al meglio, evitare errori e spero che la fortuna mi assista. La vettura è competitiva su tutti i tracciati, penso che a breve arriverà anche qualche podio".

Per nessuno dei due piloti, però, c'è tempo di rilassarsi. A mettere pressione a Di Resta e Sutil - seppur a distanza - ci pensa Luiz Razia. Il giovane brasiliano, infatti, ha confermato d'essere in trattativa con la Force India per conquistarsi un ruolo da riserva già dai prossimi appuntamenti e di puntare (sponsor permettendo) ad un ruolo da titolare. "La squadra sembra interessata a portare avanti questo progetto, ma ho bisogno di sponsor. Certo, è deludente fare affidamento solo su questo, ma è così che funziona".

Tutti i siti Sky