Caricamento in corso...
28 maggio 2013

Incognita Massa: in quali condizioni a Montreal?

print-icon
fel

Felipe Massa soccorso dopo l'incidente alla Sainte Devote nel Gp di Monaco (Foto Getty)

Il brasiliano, protagonista di due incidenti nel week-end a Monaco , ha riportato forti contusioni al collo. I fisioterapisti di Maranello dovranno correre per rimetterlo al 100% in vista del Gp del Canada, in programma il 9 giugno

Monaco fa storia a sè. Dal 1950, data del primo Gp nel Principato, sono innumerevoli i casi di incidenti, testacoda, problemi tecnici e ritiri. Anche l'ultimo fine settimana, naturalmente, non ha fatto eccezione. Il più tartassato è stato senza dubbio Romain Grosjean, che ha incidentato la sua Lotus in tutte le sessioni a cui ha partecipato, qualifiche escluse.

Felipe, dubbi per Montreal - Week-end da dimenticare anche per Massa, autore di due botti identici alla Sainte Devote sia nelle terze libere che al 28.o giro di gara.
Dopo un'attenta analisi, la Ferrari ha ammesso che l'incidente di domenica è stato causato dalla rottura di un elemento della sospensione anteriore sinistra. E bisognerà capire inoltre in quali condizioni fisiche arriverà Massa, che ha riportato forti contusioni al collo in entrambe le collisioni, al prossimo Gp del Canada, in programma fra 10 giorni appena. I fisioterapisti di Maranello saranno costretti al doppio turno di lavoro per rimettere in sesto le articolazioni del brasiliano.

Disastro Bianchi - Il film horror della Ferrari, oltre agli incidenti di Massa e all'anonima prova di Alonso, si è completato con la grande delusione di Jules Bianchi. Il pilota della Marussia (ma inserito nel programma giovani di Maranello), nato a Nizza e di casa sulle strade del Principato, ha abortito le qualifiche per un problema tecnico durante il suo giro di lancio, prima di ritirarsi in gara dopo 58 tornate. Di contro però il suo compagno, Max Chilton, nonostante un guaio al cambio che lo ha retrocesso di 5 posizioni in griglia, ha centrato un 14.o posto che risulta essere il suo miglior piazzamento in carriera.

Vettel e il Kers - Male invece Charles Pic (Caterham), che ha avuto il 'privilegio' di essere il primo dei ritirati in questo pazzo Gp di Monaco: dopo 7 giri infatti il francese ha dovuto abbandonare la sua monoposto per un principio di incendio. Qualche problema lo ha accusato giovedì anche Sebastian Vettel, che a fine sessione ha ammesso di non aver usato il Kers per un guasto sulla sua Red Bull. Inconveniente prontamente rientrato il sabato, ma che dà un po' di fiducia agli avversari: anche la monoposto austriaca del leader e dominatore del Mondiale non è sempre perfetta.






Tutti i siti Sky