Caricamento in corso...
10 giugno 2013

Capolavoro Vettel, ma anche Vergne merita un 10

print-icon
vis

LE PAGELLE. Dopo il weekend di gara, Carlo Vanzini dà i voti al Gp del Canada. Il tedesco della Red Bull torna a dominare, bene Alonso. Stupisce il giovane francese della Toro Rosso. Scomparse le McLaren e le Lotus.

Vettel torna il dominatore della gara anche se Alonso stavolta ci prova. Splendido il duello con Hamilton e Webber. Gara da 10 per Vergne.

GP CANADA
Grosjean Alonso
Spagna
Team: Ferrari
8 Il voto è la media tra la gara e la qualifica. Impressionante sul passo, peccato per il traffico all'inizio, sottotono sul giro secco. Certo, la macchina non manda in temperatura le gomme eccetera eccetera, ma una seconda fila deve saltare fuori. Gran duello con Hamilton.
Maldonado Massa
Brasile
Team: Ferrari
6
Gara in rimonta e aggressiva. L'errore fatto in qualifica resta e pesa sulla valutazione perché ovviamente ha compromesso la gara. Però ha reagito subito ed è un segnale importante.

Raikkonen
Finlandia
Team: Lotus

6
Verrebbe da dargli "boh", come voto. Gara anonima, "addormentato" dietro a Ricciardo finché non è arrivato Massa a "svegliarlo". Certo, la Lotus sembra sparita come d'incanto, ma a Silverstone tornerà competitiva.
Grosjean
Svizzera
Team: Lotus
5
A un certo punto vola in alto, poi torna indietro per la strategia... Weekend da dimenticare, ancora quanto bonus ha?
Hamilton Rosberg
Germania
Team: Mercedes
6 Questa volta Hamilton ha fatto di più, per Nico gara anonima, anche per la strategia differenziata che non ha pagato.
Hamilton
Gran Bretagna
Team: Mercedes
7
Nel suo Canada fa quel che può e gli va anche bene perché in genere questa doveva essere l'edizione da ritiro, se guardiamo il suo trend su 5 partecipazioni: vittoria, ritiro, vittoria, ritiro, vittoria. Alla sesta ha rotto la sequenza con il terzo posto, ma ovviamente spera di riprenderla (con la vittoria) alla prossima edizione.

Vettel
Germania
Team: Red Bull

10
Manca la lode per il giro veloce che non è arrivato, ma sarebbe proprio cercare il famoso pelo nell'uovo in un weekend dominato... Ma a Silverstone tornerà a soffrire.
Raikkonen Webber
Australia
Team: Red Bull
6
Van der Garde non gli ha dato una mano, danneggiandogli l'ala, ma 7-0 7-0 con Vettel è devastante.
Rosberg Button
Gran Bretagna
Team: McLaren
5
Nel disastro McLaren sta dietro a Perez.

Grosjean Perez
Messico
Team: McLaren
6
Nel disastro McLaren sta davanti a Button.
Ricciardo Gutierrez
Messico
Team: Sauber
5
Il più giovane del gruppo, ma solo a sprazzi ci fa dire "Toh, guarda Gutierrez come va...". Aspettiamo un acuto.
Gutierrez Hulkenberg
Germania
Team: Sauber
5 Si è dovuto ritirare causa "autoscontro" con Van der Garde.
DiResta Di Resta
Gran Bretagna
Team: Force India
8
Voto alto per la gara con una sola sosta, gestendo le gomme con grande qualità di guida. Super!
DiResta Sutil
Germania
Team: Force India
6
Va a punti, ma sempre un po' troppo oltre il limite. Protagonista nel bene e nel male di contatti e battaglie.
Bottas Ricciardo
Australia
Team: Toro Rosso
5 Non al livello di Vergne. Inizia a soffrire il fatto che in Red Bull si stiano accorgendo che esiste anche Vergne?
Bianchi Vergne
Francia
Team: Toro Rosso
10
Miglior risultato di sempre, da quando si è inziato a dire che Ricciardo potrebbe prendere il posto di Webber ecco che il suo coetaneo lo ha messo in riga più volte. Bravo in qualifica e bravo in gara. Ottimo. E non dimenticate che ha solo 23 anni...
Vergne Pic
Francia
Team: Caterham
5
Passo indietro.
Chilton Van Der Garde
Olanda
Team: Caterham
3
In più 5 posizioni in griglia a Silverstone. Ma gli specchietti?
Pic Bianchi
Francia
Team: Marussia
7 Ancora una volta primo del "Mondiale degli altri" e sempre alla finestra per una chiamata in Ferrari.
VanDerGarde Chilton
Gran Bretagna
Team: Marussia
5
Niente, con Bianchi non ci siamo. Esperienza che sta diventando frustrante.

Maldonado
Venezuela
Team: Williams

5
Sempre dietro a Bottas: urgono provvedimenti.
Bottas
Finlandia
Team: Williams
7
Buon voto per mediare con la qualifica, per come si è difeso, anche se non gli serviva. Poi è naufragato nella mediocrità tecnica della squadra.


Tutti i siti Sky