Caricamento in corso...
25 giugno 2013

Silverstone, conto alla rovescia. Per molti si corre in casa

print-icon
gp_

Domenica la F1 correrà a Silverstone, per l'ottavo appuntamento del Mondiale di F1 (Getty Images)

IL GP GRAN BRETAGNA LIVE IN ESCLUSIVA SU SKY . Ex campo d'aviazione, dove si è corso per la prima volta nel 1948. Gara sentita soprattutto dai team britannici (Williams , Lotus , McLaren ). Carico aerodinamico medio-alto e meno stress per i freni

Dopo le ultime trasferte su due circuiti cittadini, quali Monaco e Montréal, la Formula 1 torna ora su uno dei circuiti più importanti dell'anno: Silverstone. Lo storico tracciato britannico sarà la gara di casa di molte squadre, alcune delle quali hanno sede proprio nelle vicinanze del circuito.

Campo volo - Su questo ex campo d'aviazione si è corso per la prima volta nel 1948. Nacque dalle piste di decollo degli aerei militari, utilizzati durante la seconda guerra mondiale e, nel corso degli anni, ha subito una miriade di modifiche, giungendo oggi alla configurazione di 5.891 metri e 18 curve.

Tracciato irregolare
- Nonostante sia stato parzialmente riasfalto nel 2010, il tracciato rimane comunque molto irregolare. Generalmente, i team corrono con elevato carico aerodinamico, per assicurarsi un'ottima aderenza aerodinamica. Al tempo stesso, però, si deve lavorare sulle sospensioni proprio per affrontare certe sconnessioni dell'asfalto, molte delle quali vengono però assorbite dagli pneumatici.

Le scelte Pirelli - Pirelli porterà per questo evento gomme a mescola dura e media, ossia le PZero Orange Hard e le PZero White Medium. La scelta è dettata dal fatto che l'asfalto è piuttosto abrasivo e le coperture vengono messe a dura prova nei tratti più lenti e tecnici della pista, dove l'accelerazione combinata diventa fondamentale.

Freni, meno stress - Silverstone è il tracciato meno impegnativo per quanto riguarda l'impianto frenante. Secondo i dati forniti da Brembo, un pilota passa appena l'8% del giro in frenata. Si tratta di un circuito piuttosto "guidato", dove i curvoni veloci determinano frenate poco impegnative.

Glazing - Le basse temperature e le frenate poco violente possono portare al glazing (vetrificazione) del materiale d'attrito del freno. I freni in carbonio, infatti, necessitano di un'alta temperatura d'esercizio e se questa non viene raggiunta, viene pregiudicata la performance in frenata.

Tutti i siti Sky