Caricamento in corso...
07 luglio 2013

Domenicali: "Ci siamo difesi". Alonso: "Non è un dramma"

print-icon

Il team principal della Ferrari prova a trovare qualcosa di positivo dal Gp di Germania conclusosi con il quarto posto dello spagnolo e l'uscita di Massa: "Il ritmo dei rivali era alto". Fernando: "Risultato buono considerando i presupposti". RISULTATI

"Non avevamo il passo di gara per contrastare chi era davanti, quindi abbiamo purtroppo dovuto difenderci". Stefano Domenicali, team principal della Ferrari, commenta così il quarto posto ottenuto da Fernando Alonso nel Gp di Germania vinto da Sebastian Vettel, al volante della Red Bull, davanti alle Lotus di Kimi Raikkonen e Romain Grosean. "Il risultato non è certamente quello che volevamo, però abbiamo visto come ogni gara faccia storia a sè. Questo sicuramente non è stato un bel weekend, ma dobbiamo guardare avanti", aggiunge Domenicali. In gara, la Ferrari non è apparsa competitiva. "Sì, adesso bisogna capire come mai, ma è una considerazione corretta", dice. Poche parole sul ritiro di Felipe Massa, uscito di scena all'inizio del quarto giro dopo un testa-coda: "Non ho ancora informazioni, adesso verifichiamo per capire cosa è successo".

"Lottare per il podio è stato un premio abbastanza alto, se si considera quello che avevamo fatto". Fernando Alonso si accontenta. "Tra 15 e 12 punti non c'è troppa differenza, non è un dramma", dice pensando al bottino 'sfumato' e a quello conquistato. La Ferrari ha scelto una strategia diversa rispetto agli altri top team, montando gomme medie e non morbide al via. "Non si sa mai come possono andare le cose. Magari, la safety car poteva entrare in pista nel primo giro e la situazione sarebbe cambiata radicalmente. Da questo punto di vista, non abbiamo avuto troppa fortuna".

Tutti i siti Sky