Caricamento in corso...
30 luglio 2013

F1, filo diretto con Valsecchi: le risposte ai nostri utenti

print-icon
spo

Davide Valsecchi, un giorno a Sky: le risposte ai nostri utenti attraverso i social network

Il terzo pilota della Lotus, attraverso le pagine Twitter e Facebook di Sky Sport F1 HD, ha soddisfatto tutte le curiosità della community. Ne esce il profilo di un ragazzo che ammira Raikkonen e coltiva un sogno: diventare presto titolare

Un pomeriggio con Davide Valsecchi: il pilota italiano della Lotus è stato ospite di Sky per una sessione di domande, inviategli attraverso Twitter con l’hashtag #SkySportF1HD dalla della nostra community, che a sei mesi dalla nascita conta 42mila followers.

Due i temi caldi, che hanno ispirato parecchie domande a Davide: il suo rapporto con Kimi Raikkonen e le chances di vederlo titolare in Formula1 nella prossima stagione, dopo due anni di assenza di piloti italiani.

Kimi, un esempio - Il rapporto tra Valsecchi e il campione del mondo del 2007 è molto positivo, la stima che ha per Kimi è pari a quella che nutre nei confronti del suo altro idolo, Gilles Villeneuve. Ovviamente Davide spera che Raikkonen possa rimanere in Lotus pur sapendo che la Red Bull sta facendo un forte pressing per portare il finlandese alla corte di Horner.
Lo stesso Raikkonen è per Davide un esempio in termini di preparazione della gara insieme ai suoi ingegneri di pista. Il finlandese si fa montare dei video con i camera car per studiare al meglio le traiettorie da replicare durante il Gran Premio.

Obiettivo: 2014 da titolare - Rispondendo alle domande sulla prossima stagione, Valsecchi è stato molto chiaro: vuole essere titolare in Formula 1. Prima di lui, ci sono stati altri piloti che hanno lasciato il segno nella classe regina dell'automobilismo dopo aver vinto il titolo di GP2. Tra loro ricordiamo Hamilton, Rosberg, Hulkenberg, Maldonado e Grosjean, compagno di team nella scuderia di Enstone.

Oltre al titolo in GP2 nel 2012, Valsecchi ha in bacheca anche la GP2 Asia series nel 2010. Il pilota lombardo si sente sicuro di avere le carte giuste per correre da titolare nella prossima stagione nel Mondiale di Formula 1; serve solo un po' di fortuna e la giusta occasione. Ora due settimane di vacanze “forzate” e poi sarà di nuovo al lavoro per il Gran Premio del Belgio a Spa, una pista favorevole alla Lotus.

Tutti i siti Sky