Caricamento in corso...
07 agosto 2013

Ferrari, Alonso non si muove. Massa chissà

print-icon

Il team di Maranello esclude la partenza del pilota spagnolo , al centro di voci di mercato per un contatto con la Red Bull . Futuro più incerto per il brasiliano : il presidente Montezemolo vuole velocità, piazzamenti, punti. Altrimenti l'avventura finirà

di Chiara Baroni

Il manager, il mentore, l'ex collega. Tutti danno la stessa versione. Ferando Alonso continuerà a essere la prima guida della Ferrari. L'ha detto fin da subito l'agente Luis Garcia, gli ha fatto eco Flavio Briatore, l'ha confermato David Coulthard, che non ha un ruolo dirigenziale in Red Bull, ok, ma è comunque uno di famiglia e assicura che il ballottaggio per il sedile di Webber è solo fra Raikkonen e Ricciardo.

Dopo le voci di mercato e le strigliate di Montezemolo, dunque, i tifosi del Cavallino possono tirare un sospiro di sollievo, ma metà del box Ferrari andrà comunque riarredato, a meno che non vengano soddisfatte le condizioni del Presidente: velocità, piazzamenti, punti, altrimenti l'avventura di Felipe Massa finirà.

Resta da capire se Montezemolo ha ancora qualche sassolino nelle scarpe riguardante Raikkonen, perché un ipotetico ritorno del finalndese a Maranello non potrebbe che passare da una sincera riconciliazione tra i due. Altrimenti un dream team Fernando-Kimi resterebbe fantaformula 1, e uno fra Hulkenberg, Di Resta o Bianchi ci desterebbe bruscamente dal sogno di una pausa di mezza estate.

Tutti i siti Sky