Caricamento in corso...
21 agosto 2013

Nella testa di Alonso: tante domande, chissà quante certezze

print-icon

VERSO IL GP DEL BELGIO. Mentre impazza il mercato piloti , cresce l'attesa per la gara di Spa. Mara Sangiorgio fa il punto su tutto ciò che ci piacerebbe chiedere allo spagnolo. Con che stato d'animo torna? Quanta fiducia ha nella Ferrari? E se Kimi...

di Mara Sangiorgio

Abbandonati costumi e ombrelloni, biciclette, luoghi di vacanza e allenamento, tra pochissimo si torna in pista. Oramai è veramente questione di ore. Dall’Ungheria al Belgio, da domenica a domenica, in ventisette giorni e tanti rumors. Perché se effettivamente a fabbriche chiuse i lavori sulle monoposto sono rimasti fermi, di certo la Formula Uno ha trovato nel mercato piloti – come ogni estate – l’argomento per continuare a far parlare di sé.

Mercato piloti - Per ricapitolare velocemente: a prendere il posto di Webber sulla seconda Red Bull nel 2014 sarà Daniel Ricciardo (l’annuncio con tutta probabilità già questo fine settimana a Spa); Raikkonen, chiusa qualsiasi possibilità proprio con la Red Bull, sembra essere davvero sempre più vicino a un ritorno sulla Rossa, di fianco a Fernando Alonso (non accantoniamo però il nome di Hulkenberg); per Massa questa dovrebbe essere veramente l’ultima stagione in rosso; il sedile per il neo papà Grosjean in Lotus per il prossimo anno dovrebbe essere confermatissimo, insieme a Maldonado e alla sua valigia di sponsor e soldoni. Si aspettano conferme e smentite ma in questo caldo agosto senza motori le pedine si sono mosse in queste direzioni.

Punti e monoposto - Per quanto riguarda invece risultati e punti, si ricomincia da Spa non più con il solo Alonso a inseguire Vettel, perché ora il distacco tra i due, oltre a essere notevole (39 punti), è tra primo in classifica e terzo: in mezzo si è piazzato giustamente, visti grinta e risultati, uno “scomodo” Kimi Raikkonen. Inoltre, l’ultima corsa in Ungheria, con Alonso e Massa quinto e settimo al traguardo, ha sancito che la Ferrari in questo particolare momento è la quarta forza in campo. Anche perché bisogna considerare che Mercedes e Lotus, nonostante il cambio gomme, non sono state penalizzate e a Spa saranno le due squadre dotate del doppio Drs che favorirà sicuramente le rispettive monoposto sul velocissimo circuito belga.

Caro Alonso, qualche domanda per te - Detto ciò, a poche ore dal rimettere piede in un circuito, le curiosità maggiori di giornalisti e tifosi saranno sicuramente rivolte a chi, con il suo mal di pancia, ha già fatto particolarmente parlare di sé dopo il gran premio di Ungheria: Fernando Alonso.
Con quale stato d’animo arriverà a Spa dopo queste tre lunghe settimane di pausa? Forse, dopo il richiamo del Presidente Montezemolo, lo spagnolo si dimostrerà più pacato ed eviterà dichiarazioni piccanti, ma basterà guardarlo, provare a intravedere i suoi occhi al di là degli occhiali dietro cui si nasconde sempre, per capire che aria tira. Per capire quanta fiducia c’è ancora in una macchina che fino a questo momento non lo ha soddisfatto del tutto. Per interpretare se e come potrebbe dargli fastidio un compagno più ingombrante come Kimi Raikkonen. Per vedere se è tornato da vero guerriero, con le spade affilate non solo tatuate sulla schiena, ma pronte a essere usate contro i suoi avversari, quelli in pista.

Tutti i siti Sky