Caricamento in corso...
22 agosto 2013

Spa, sale la febbre... a Kimi. Niente conferenza stampa

print-icon
con

I piloti che hanno partecipato alla conferenza stampa del GP del Belgio (Foto Getty)

GP BELGIO, ESCLUSIVA SKY. Raikkonen , al centro del mercato-piloti , non ha partecipato all'appuntamento del giovedì. "Causa malattia", spiega la Lotus. Vettel: "Sarebbe bello, ma non verrà da noi". E Ricciardo: "Io alla Red Bull? Nessuna firma"

Con la conferenza stampa del giovedì si è alzato nuovamente il sipario sul Mondiale di F1 dopo la pausa estiva. Da venerdì, con le prime libere, si inizierà a correre sul circuito belga di Spa-Francorchamps.

Forfait di Kimi - Raikkonen non ha incontrato la stampa. La Lotus ha infatti reso noto che il finlandese non poteva essere disponibile "causa malattia" e che "sarà qui domani", quando andranno in scena le prime prove libere. Raikkonen è al centro di numerose voci di mercato. Per il campione del mondo 2007 si parla anche di un possibile ritorno alla Ferrari nella prossima stagione.

Vettel verso il GP - Il leader del Mondiale, Sebastian Vettel, invece ha regolarmente risposto alle domande dei cronisti. "Abbiamo avuto un'ottima prima parte della stagione - ha detto il tedesco - con buoni risultati. Purtroppo un ritiro, ma nel complesso possiamo essere molto contenti. Ora stiamo entrando nella seconda metà e, guardando il calendario, credo sarà molto impegnativo per tutti, ma ci sono tutti i motivi per essere fiduciosi come ad inizio stagione. Un'ottima macchina, un ottimo team, un pacchetto forte e speriamo che sia sufficiente per combattere sempre per la vittoria nelle prossime gare".

Vettel, Raikkonen e il dopo Webber - "Credo che Kimi sarebbe stato un buon compagno di squadra per molti motivi. Ma non accadrà e quindi non ha molto senso parlarne. Poi chissà, siamo entrambi ancora giovani e quindi possono succedere tante cose. Mai dire mai, ma probabilmente non accadrà l'anno prossimo", ha risposto il campione del mondo sulle ultime voci sul mercato piloti.

Vettel e il pericolo Hamilton - "E' uno dei rivali più pericolosi. Credo che la Mercedes sia stata molto competitiva, non solo Lewis, anche Nico, che ha già vinto due gare quest'anno. Sappiamo che sono molto veloci nelle qualifiche. In Ungheria hanno avuto la capacità di ripetere la stessa velocità anche in gara, ma da Monaco sono sempre stati competitivi. Anche la Lotus è sempre lì a fare punti, la Ferrari è più indietro in questo momento, ma ha comunque tanti punti in classifica. Quindi tutte queste squadre dobbiamo tenerle d'occhio". 

Ricciardo dopo la conferenza stampa
- Io alla Red Bull il prossimo anno? Veramente non saprei: io non ho firmato nulla". Così, con un vistoso sorriso stampato sul volto, il pilota della Toro Rosso Daniel Ricciardo ha "glissato" sul suo possibile imminente trasferimento, sfuggendo alle domande dei telecronisti di Sky. Il pilota australiano, secondo le voci che circolano ai margini della pista del Gp del Belgio, sarà il compagno del campione del mondo in carica di Formula 1, il tedesco Sebastian Vettel, al posto del connazionale Mark Webber.

Tutti i siti Sky