Caricamento in corso...
08 ottobre 2013

Vettel non si ferma più: ormai è lo show dei record

print-icon

LE STATISTICHE. Con la strepitosa vittoria in Corea , il tedesco è ad un passo dal quarto titolo consecutivo. In fatto di precocità, il pilota della Red Bull è già il numero 1: riuscirà a fare meglio di miti come Schumi, Senna, Prost e Fangio?

di Claudio Barbieri

Gli addetti alle statistiche della Formula 1 sono ormai rassegnati. Ad ogni gara, c'è da aggiornare una voce legata a Sebastian Vettel, che sta riscrivendo la storia di questo sport. Un po' come faceva Eddy Merckx nel ciclismo, Sebastien Loeb nei rally o Usain Bolt nell'atletica. Anche in Corea il campione del mondo della Red Bull ha dominato dall'inizio alla fine, sabato compreso, centrando il quarto successo consecutivo, il sesto negli ultimi 8 Gp.

Già nella storia - Seb è sicuramente il miglior pilota della storia tra gli Under 26. La sua precocità (debutto a nemmeno 20 anni) lo ha già issato ad un livello superiore rispetto a chiunque altro. Il tedesco è stato il più giovane a conquistare un punto, ad essere in testa ad un Gp, ad ottenere la pole position, a salire sul podio, a vincere una corsa e a conquistare un titolo iridato. In Giappone potrebbe centrare il suo quarto Mondiale di fila: Schumi ci riuscì nel 2003, a 34 primavere suonate, Fangio nel 1957 a 46 anni...
Nel 2011 Vettel ha già stabilito il primato per il maggior numero di punti conquistati in una stagione (392), podi (17, al pari di Schumacher), pole (15), prime file (18) e Gp con almeno un giro in testa (17). Numeri da far girare la testa per un pilota classe 1987.

Record da battere - Non sono pochi i primati ancora da stabilire. Ovviamente Seb ha dalla sua parte la giovanissima età e una carriera ancora lunga e competitiva, specialmente se legata a doppio filo a una Red Bull imbattibile.
Con 34 successi, Vettel è a meno 57 da Schumi (91) nella classifica dei piloti più vincenti della storia. L'ex ferrarista guida anche la graduatoria delle pole position (68 contro le 42 di Seb), del numero di giri veloci (77 a 21), di podi (155 a 57), di prime file (116 a 59), di hat trick (22 a 7) e di punti (1566 a 1326).
Schumacher detiene anche il record più caro a Vettel: quello del maggior numero di Mondiali vinti (7) di cui 5 consecutivamente. Domenica a Suzuka il pilota della Red Bull può raggiungere Prost a quota 4: un ulteriore passo di chi sta riscrivendo la storia della F1. 

Tutti i siti Sky