Caricamento in corso...
09 ottobre 2013

Una poltrona per tre: è aperta la caccia al secondo posto

print-icon
alo

Alonso tra Raikkonen e Hamilton: sono loro a giocarsi la seconda piazza del Mondiale (Getty)

IL PUNTO. Domenica a Suzuka, Sebastian Vettel può conquistare il suo quarto titolo mondiale consecutivo. Ai rivali restano le briciole, come la lotta per il platonico riconoscimento di vice-campione: in lizza Alonso, Raikkonen e Hamilton

di Claudio Barbieri

Più di una volta in questa stagione abbiamo sentito dire: "Questo secondo posto vale come una vittoria". Un ritornello dovuto alla superiorità schiacciante di Sebastian Vettel, che domenica a Suzuka può matematicamente conquistare il suo quarto titolo iridato (vincendo e sperando che Alonso non arrivi fra i primi 8). Dietro al tedesco della Red Bull però, è aperta bagarre per conquistare la medaglia d'argento. In lizza, classifica alla mano, tre piloti: Fernando Alonso (195 punti), Kimi Raikkonen (167) e Lewis Hamilton (165).
Quasi impossibile ipotizzare un ritorno dei vari Webber e Rosberg, troppo staccati dalla piazza d'onore a 5 gare dal termine. Ecco il borsino dei pretendenti al secondo posto del Mondiale, il primo tra gli 'umani'.

Fernando Alonso (195 punti) - Secondo i numeri, è il favorito d'obbligo. Con un tesoretto di 28 punti su Raikkonen e 30 su Hamilton, il ferrarista può anche concedersi qualche battuta a vuoto stile Yeongam. Abbonato alla piazza d'onore da quando è a Maranello (2010 e 2012), vanta anche una buona tradizione nelle gare mancanti: lo scorso anno, negli ultimi 4 Gp (identici a quelli del 2013), Nando conquistò tre secondi e un terzo posto, che non furono sufficienti per forgiarsi del titolo di campione ma che bastarono per ottenere la medaglia d'argento dietro al solito Vettel.

Kimi Raikkonen (167 punti) - Il finlandese si trova fra l'incudine e il martello. Quanto gli conviene fare la guerra al suo futuro compagno e alla sua prossima scuderia? Conoscendo il suo temperamento, Kimi non si risparmierà e cercherà di scalzare Alonso dalla seconda posizione, cercando di stravolgere le gerarchie di Maranello per il 2014. Lo scorso anno chiuse con una vittoria ad Abu Dhabi e quattro piazzamenti tra i primi dieci che gli valsero la terza piazza dietro a Vettel e Alonso.

Lewis Hamilton (165 punti) - Il britannico non sale sul podio mondiale di fine stagione dal 2008, anno del suo trionfo. Chiudere subito dietro a Vettel sarebbe il primo passo in avanti della Mercedes dopo anni bui trascorsi a centro gruppo. La scorsa stagione, alla guida della McLaren, Hamilton vinse solo ad Austin nella parte conclusiva del campionato, dove subì anche due ritiri in Brasile e Abu Dhabi. Per recuperare il divario da Alonso, l'ex iridato non dovrà commettere passi falsi già a partire da Suzuka.

Tutti i siti Sky