Caricamento in corso...
24 ottobre 2013

Force India, che storia: da Cenerentola a eterna incompiuta

print-icon
fis

L'abbraccio tra Giancarlo Fisichella e Vijay Mallya dopo il podio del pilota romano a Spa nel 2009 (Getty)

GP INDIA LIVE IN ESCLUSIVA SU SKY. Domenica al Buddh International Circuit vi sarà un'osservata speciale: la scuderia indiana, che ha tagliato il traguardo delle 100 gare ma che ha fin qui conquistato un solo podio grazie a Fisichella

Cinque anni di attività, il traguardo dei 100 Gp tagliato lo scorso giugno a Montreal: la Force India comincia ad essere una importante realtà del circus, almeno dal punto di vista numerico. Guardando i risultati, invece, scopriamo che la scuderia che ha portato l'India nel mondo della Formula 1, è un'eterna incompiuta.
Il quadro della situazione lo dà questo campionato, dove la Force India è partita alla grande, raccogliendo 59 punti nelle prime otto gare e solamente 3 nelle ultime sette. Come dice un proverbio, manca sempre un centesimo per fare una lira. E domenica, nel Gp che si corre al Buddh International Circuit, tutti gli occhi saranno puntati sui piloti di casa, Di Resta e Sutil.

Spa, quello storico week-end - Nata dalle ceneri della Spyker, la Force India fa il suo debutto nel Mondiale 2008 in Australia con due ritiri. Sarà il leitmotiv della stagione di Sutil e Fisichella, che non termineranno la gara in ben 18 occasioni, concludendo la stagione con zero punti nonostante la motorizzazione Ferrari.
La scuderia di Vijay Mallya, magnate dal patrimonio stimato in 1,5 miliardi di dollari, sembra la Cenerentola del circus anche nel 2009, fino al miracolo di Spa. In Belgio, Giancarlo Fisichella coglie la prima pole del team indiano, chiudendo la gara in seconda piazza alle spalle di Kimi Raikkonen.
E' un fine settimana storico per la Force India (motorizzata Mercedes), che conquista anche il primo podio e i primi 8 punti iridati. Poi Fisichella passa alla Ferrari e l'incantesimo sembra svanire.

Una vita a centro gruppo - Nel 2010 però la Force India comincia a macinare buoni piazzamenti grazie al confermato Sutil e alla stagione positiva di Vitantonio Liuzzi, che trascinano il team al 7° posto in classifica costruttori con 68 punti.
L'anno successivo le aspettative e gli investimenti crescono, ma i numeri restano invariati: 6a piazza e 69 punti nel Mondiale, nonostante l'arrivo del talentuoso Paul di Resta. Nel 2012 arriva il record di punti (107) grazie alla coppia Di Resta-Hulkenberg, ma senza un guizzo degno di nota.
Anche nei Gp di casa, la Force India non incanta, centrando come miglior risultato un 8° posto. Nonostante investimenti milionari e la spinta di un Paese in grande evoluzione, la scuderia di Mallya resta una delle eterne incompiute del circus della Formula 1.

I numeri della Force India dal 2008

Gp disputati Punti conquistati Vittorie Pole position Podi Giri veloci
108 321 0 1 1 2

Tutti i siti Sky