Caricamento in corso...
28 ottobre 2013

RedBull, il team perfetto. Vettel è da 10&lode. LE PAGELLE

print-icon
vis

Il GP dell'India ha deciso il Mondiale 2013 (Foto Getty)

VOTI E GIUDIZI di Lucio Rizzica . Doppio titolo, piloti e costruttori, e doppia pagella dopo il GP dell'India che ha deciso il Mondiale di F1. Il "cannibale" Seb impeccabile, come il suo team. La Ferrari c'è, ma serve di più

di Lucio Rizzica

Doppio titolo, piloti e costruttori, e doppia pagella dopo il GP dell'India che ha deciso il Mondiale di F1. Vettel e RedBull meritano il massimo. Promosso Alonso, ma con i limiti di una stagione nel corso della quale è affioranto anche nervosimo. La Ferrari promossa, nonostante le molte difficoltà. Bene la Mercedes, "bocciata" la McLaren.

LE PAGELLE AI PILOTI
Grosjean Alonso
Spagna
Team: Ferrari
7 Una stagione altalenante, nella quale non sempre è stato pronto a cogliere le occasioni giuste, e vissuta in maniera lacerante,a tratti viziata dall'impotenza. Al limite di una crisi di nervi, Non ce la fa più a non vincere.

Maldonado Massa
Brasile
Team: Ferrari
5.5
Andrà via dopo otto anni in rosso. Il Massa migliore si è spento nel periodo compreso fra un Mondiale perso in casa all’ultima curva di Interlagos e un trauma in Ungheria l’anno seguente.

Raikkonen
Finlandia
Team: Lotus

9
Un pilota vero e forse anche per questo la Ferrari lo ha richiamato per far punti e pungolare Alonso. Ha tirato fuori dal cilindro cose meravigliose e tutto quel di buono che Lotus ha ottenuto quest’anno ha la sua firma. Silenzioso fuori, "parla" in pista.

Grosjean
Svizzera
Team: Lotus
5.5
Voto a prescindere. A parte la splendida gara in India non è sembrato molto cambiato da quando giocava all'autoscontro in GP2, non lo hanno ‘risolto’ né la paternità né un inverno sul lettino di un analista. Risultato: tanti botti e sulla dormeuse ora c’è lo psicologo.

Hamilton Rosberg
Germania
Team: Mercedes
8-
Qualche ritiro di troppo ne ha limitato le ambizioni, ma ha tenuto botta ad Hamilton. Se migliora in qualifica e trova un po' di fortuna può lottare per un titolo iridato.

Hamilton
Gran Bretagna
Team: Mercedes
9
Simpatico, affidabile, concreto, mai banale, capace di aggiungere quel ‘quid’ alla macchina che gli mettono sotto al sedere. In Mercedes dopo M. Schumacher e non lo ha fatto rimpiangere. Anzi.

Vettel
Germania
Team: Red Bull

10
CON LODE. Gli avevano dato del raccomandato, del sopravvalutato, del fortunato. Dopo Fangio e Schumi è il solo nella storia ad aver conquistato il jackpot con un poker consecutivo.

Raikkonen Webber
Australia
Team: Red Bull
5-
Voto di stima. E’ un cane sciolto mentalmente già in pensione. Corre in pantofole, fa il compitino, si tira addosso tanta sfiga e pochi favori.

Rosberg Button
Gran Bretagna
Team: McLaren
6.5
Se sei seduto su una caffettiera, esteticamente bella ma pur sempre una caffettiera, non hai altro da fare che sperare nella malasorte altrui e aiutarla con carattere, esperienza, intelligenza.

Grosjean Perez
Messico
Team: McLaren
5-
Potenzialità tante, promesse mantenute poche. Un po' per via della macchina, un po' per i propri errori e la maledetta incapacità di tenersi a freno nel duello interno con un ex campione del mondo. Non è ancora pronto per il grande salto in un top team.

Ricciardo Gutierrez
Messico
Team: Sauber
5-
Un talento immaturo. Ma questa Sauber esalta i limiti e frena l’estro. Se riconfermato, il prossimo anno potrà mettere a frutto l’esperienza fatta.

Gutierrez Hulkenberg
Germania
Team: Sauber
6.5 Conferma quanto di buono si dice su di lui da 4 anni a questa parte, ma non sembra avere mai il guizzo del fuoriclasse. La macchina un attenuante. Può fare la differenza.

DiResta Di Resta
Gran Bretagna
Team: Force India
5.5
Chi ben comincia evita il disastro completo. Di Resta a metà stagione aveva fatto davvero bene ed era nel mirino di team importanti. Poi deve aver perso il talismano magico...

DiResta Sutil
Germania
Team: Force India
5.5
Ha sofferto oltre misura il confronto con Di Resta. In classifica generale gli sta dietro. Ma ha commesso meno ingenuità ed è sembrato più costante nelle prestazioni.

Bottas Ricciardo
Australia
Team: Toro Rosso
6+ Presto si ritroverà ad essere compagno di team di Vettel. Veloce in qualifica, spesso con il freno a mano in gara. Ma il talento c'è e pure un accenno di stimmate. Il futuro potrebbe dargli grandi soddisfazioni.

Bianchi Vergne
Francia
Team: Toro Rosso
6
Che dirgli? Manca un po' di incisività forse. Ma non sfigura affatto nei confronti del talentuoso compagno di squadra e tutto sommato sta per concludere una stagione –perché no?- positiva.

Vergne Pic
Francia
Team: Caterham
4
Leader della gara della "GP2/F1", approfittando anche dell'uscita di scena di due concorrenti su quattro.

Chilton Van Der Garde
Olanda
Team: Caterham
5
Da lui sarebbe lecito attendersi di più. Non è un giudizio negativo ma che serva da sprone. Alterna momenti di grande amnesìa a corse interessanti.

Pic Bianchi
Francia
Team: Marussia
6.5 Come essere portiere di una squadra di dopolavoristi approdata in Serie A. Para tutte le difficoltà e mette in mostra doti interessanti. Inesperto.

VanDerGarde Chilton
Gran Bretagna
Team: Marussia
4-
Chiamarsi Chilton o Carneade poco importa. Chi è costui? Esiste perché è nei referti di gara. Colpa anche della monoposto, ma l'inglese ci mette tanto del suo…

Maldonado
Venezuela
Team: Williams

4.5
E' l'ombra di se stesso. E anche psicologicamente non sta bene. Il che, a cascata, travolge il pilota, la sua serenità.

Bottas
Finlandia
Team: Williams
6

Per essere un debuttante ha dimostrato di avere l’X Factor per evitare le nominations. La macchina non lo ha aiutato.





Tutti i siti Sky