Caricamento in corso...
03 novembre 2013

Combinazioni mondiali: cosa c'è ancora da decidere in F1

print-icon
fer

La Ferrari di Fernando Alonso e di Felipe Massa lotterà in questi tre ultimi Gp per il secondo posto nella classifica costruttori (Foto Getty)

ORE 14: GP ABU DHABI IN ESCLUSIVA SU SKY. Assegnati i titoli piloti e costruttori , la stagione ha altri verdetti da emettere. Vettel insegue i record, la Ferrari il secondo posto tra i team, ecco cosa potranno dire le ultime gare

Sebastian Vettel per le statistiche, la Ferrari per stare davanti a Lotus e Mercedes, la Carterham e la Marussia per cercare il primo punto in classifica ed evitare l'ultimo posto nel Mondiale Costruttori. Il Mondiale 2013 ha già assegnato i titoli più importanti, quello piloti e costruttori, ma ha ancora qualcosa da dire. Ecco cosa c'è ancora da decidere tra Abu Dhabi e il Brasile.

Seb per la storia –
Il tedesco della Red Bull è già campione del mondo per la quarta volta, ma in questi Gran Premi potrebbe raggiungere altri due traguardi. Se dovesse vincere ad Abu Dhabi Seb metterebbe insieme la settima vittoria di fila, eguagliando il primato stabilito dalla Ferrari di Alberto Ascari tra la seconda metà del Mondiale 1952 e l'inizio di quello 1953 e bissato nel 2004 da Michael Schumacher. Se invece Vettel dovesse cogliere tre successi su tre tra Abu Dhabi, Austin e Interlagos eguaglierebbe il suo mito Schumacher per numero di vittorie in una stagione, tredici, come il fenomeno tedesco sempre nel per lui meraviglioso 2004.

Ferrari, un secondo posto per ricominciare –
Con il quarto titolo costruttori consecutivo già in tasca a Christian Horner e Co, la vera lotta è per la “piazza d'onore”. Una corsa anche economica (la seconda scuderia in classifica percepisce il 3% in più della terza nella ripartizione dei profitti legati ai risultati) con la Ferrari leggermente favorita, anche per la ritrovata forma di Felipe Massa che potrà eventualmente sfruttare il "fattore campo" a Interlagos, nell'ultimo Gp della stagione e nella sua ultima gara al volante della Ferrari.

Caterham-Marussia, un 10° posto per la salvezza - Non solo la gara per assicurarsi il titolo di “primi dei secondi” nella classifica costruttori dietro alla Red Bull, anche quello per non arrivare ultimi. Una battaglia per l'onore e per il portafoglio (l'ultimo team non riceve il contributo legato ai risultati) che ha come protagoniste Marussia e Caterham. In 16 Gran Premi zero punti per entrambi i team, ma visto il regolamento che per la classifica premia a parità di punteggio la scuderia con i migliori piazzamenti in vantaggio è la Marussia grazie al 13simo posto ottenuto da Jules Bianchi in Malesia.

Tutti i siti Sky