Caricamento in corso...
13 novembre 2013

Schumi, quel duello con Hill: 19 anni fa il suo primo titolo

print-icon
sch

Michael Schumache, il 13 novembre 1994, vinse il suo primo titolo mondiale (Foto Getty)

LA STORIA . Il 13 novembre 1994, nell'ultimo GP di quella stagione in Australia, si decide il Mondiale di F1 . Il tedesco alla guida della Benetton Ford, il britannico è invece sulla Williams: derterminante il contatto alla curva nr. 35

Il 13 novembre 1994, nell'ultimo GP della stagione in Australia, si decide il mondiale di Formula 1. I contendenti al titolo iridato sono Michael Schumacher, pilota della Benetton Ford, e Damon Hill, figlio del grande Phil Hill, alla guida della Williams. La gara vede partire in pole-position Nigel Mansel, seguito a ruota dal tedesco e dal britannico.

Il giro numero 35 è determinante: Schumacher e Hill entrano in contatto. A causa dell'incidente, entrambi i piloti sono costretti al ritiro. Per Schumi sarà questo il primo titolo mondiale in carriera, seguito nel '95 dal bis sempre in Benetton.

Solo in Ferrari, però, il pilota tedesco entra nel mito. Dopo 4 anni di delusioni, a cavallo fra '96 e '99, il pilota tedesco nel 2000 riporta il titolo piloti a Maranello dopo ben 21 anni di assenza. L'ultimo ferrarista a vincerlo era stato infatti Jody Scheckter nel 1979. Seguirono altri 4 mondiali piloti e 6 mondiali costruttori . Ancora oggi, i 7 titoli piloti conquistati da Schumi, rappresentano il record assoluto in F1.

La stagione '94 verrà ricordata nella F1 come il tramonto di un grande come Ayrton Senna, prematuramente scomparso ad Imola, e la stella nascente Schumacher, capace di monopolizzare oltre un decennio di questo sport.

Tutti i siti Sky