Caricamento in corso...
26 novembre 2013

La F1 dà i numeri: Rosberg, un anno da favola. Flop Button

print-icon
ros

Nico Rosberg e Jenson Button, una stagione vissuta agli antipodi

LA TABELLA. Il tedesco della Mercedes è stato protagonista della sua miglior stagione, al contrario del britannico, che ha raccolto 115 punti in meno del 2012. Saldo negativo anche per la Ferrari, mentre per Vettel si prospetta un 2014 'umano'

di Claudio Barbieri

Con il Gp di Interlagos, si è chiusa un'era. Non quella di Sebastian Vettel, che dopo aver servito il poker vuole sbancare anche nel 2014, ma gli addii di Webber al mondo della F1 e di Massa alla Ferrari hanno sicuramente messo la parola fine a un'epoca in cui i soliti noti si giocavano le prime posizioni, a parte rare eccezioni (vedi il Grosjean di fine stagione). Abbiamo messo a confronto le classifiche degli ultimi quattro Mondiali, in pratica dall'inizio del regno del Kaiser: ecco qualche interessante statistica.

Seb, un 2014 da umano? - Tra i vari record sbriciolati dal tedesco della Red Bull, c'è anche quello per il maggior numero di punti in una singola stagione, 397, cinque in più del suo precedente primato stabilito nel 2011. Balza subito all'occhio che il campione del mondo ha fin qui alternato una stagione da marziano (392 e 397) a una da 'umano' (256 e 281). Se la regola fosse confermata, nel 2014 bisognerà approfittarne immediatamente.

Alonso, saldo negativo -
Che sia un anno da dimenticare per lo spagnolo e per tutta la Ferrari lo dicono le cifre. Mai il due volte iridato aveva raccolto così poco da quando siede sulla Rossa (242 punti, dieci in meno del 2010 e addirittura 36 meno dello scorso campionato). Stesso discorso per Felipe Massa, che ha limitato i danni (gap di 10 lunghezze rispetto al 2012), ma che negli ultimi 3 Mondiali ha accumulato la miseria di 352 punti, 45 in meno rispetto a quanto ottenuto da Vettel nel solo 2013.

Rosberg e Button agli antipodi - Dopo due stagioni estremamente complicate, il tedesco della Mercedes ha finalmente pigiato sull'acceleratore. Liberatosi dell'ingombrante ombra di Schumi, Rosberg ha fatto segnare la miglior stagione della carriera, migliorandosi di ben 78 punti rispetto al 2012. Un segnale lanciato anche al compagno Hamilton (-1 nel suo passaggio dalla McLaren alla Mercedes), che dovrà sudarsi il ruolo di prima guida.
Discorso opposto per Jenson Button. L'ex iridato ha pagato a caro prezzo la stagione da incubo della McLaren, che ha chiuso senza un podio come non le accadeva da 33 anni. Il britannico, pilota da 224 punti di media nelle precedenti tre stagioni, è stato il peggiore della classe con un saldo negativo di 115 punti. Fortunatamente per lui, grazie ai nuovi regolamenti, dal 2014 si ripartirà da zero.

2010 2011 2012 2013 Differenza punti 2012-2013
Sebastian Vettel 256 392 281 397 + 116
Fernando Alonso 252 257 278 242 - 36
Mark Webber 242 258 179 199 + 20
Lewis Hamilton 240 227 190 189 - 1
Kimi Raikkonen / / 207 183* - 24
Nico Rosberg 142 89 93 171 + 78
Felipe Massa 144 118 122 112 - 10
Jenson Button 214 270 188 73 -115

* 2 gare in meno

Tutti i siti Sky