Caricamento in corso...
29 novembre 2013

Schumi: "Felice di non essere in squadra con Vettel"

print-icon
vet

Sebastian Vettel e Michael Schumacher in uno scatto del dicembre 2012. E' Seb l'erede di Schumi? (Foto Getty)

Sono complimenti quelli del 7 volte campione del mondo, da un anno lontano dalla  F1 . Si è congratulato per il 4° titolo con il connazionale, che molti considerano il suo successore: "Se qualcuno deve battere i miei record , vorrei fosse Seb"

"Sono felice di non essere il compagno di squadra di Vettel". Michael Schumacher si è ritirato alla fine del 2012 e, in questo modo, ha evitato di essere  travolto da Sebastian Vettel nel campionato 2013. Il pilota della RedBull ha conquistato il quarto titolo iridato consecutivo e si avvia ad insidiare il palmares da primato di Schumi. Il 43enne ha chiuso la carriera con 7 Mondiali in bacheca.

"Complimenti, Seb!" - "Sono molto felice per lui. Se qualcuno deve proprio battere i record, mi piacerebbe fosse lui", dice Schumi in un video pubblicato  sul sito della Mercedes, la scuderia con cui ha disputato gli ultimi 3 campionati prima di appendere definitivamente il casco al chiodo. 

I numeri di Vettel
- Ha fatto calare il sipario sul Mondiale 2013 vincendo il Gp del Brasile: nel complesso, si èaggiudicato 13 gare e ha centrano 9 successi di fila, realizzando un'impresa mai riuscita nemmeno a Schumacher. "Sono felice di non essere il suo compagno", dice ora l'ex ferrarista. Vettel ha lasciato le briciole ai rivali e nemmeno quelle al suo partner, Mark Webber. L'australiano ha dato l'addio al Circus dopo il Gp corso a Interlagos.

Ricciardo dopo Webber - Il prossimo anno toccherà ad un altro 'canguro', Daniel Ricciardo, condividere il box con  l'ingombrante campione del mondo. "Sono un buon amico di Sebastian,  insieme abbiamo vinto titoli alla Race of Champions", aggiunge  facendo riferimento alla kermesse che tradizionalmente chiude l'anno  dei motori.

Tutti i siti Sky