Caricamento in corso...
25 dicembre 2013

Non l'avessi mai detto... Ecco le migliori frasi dell'anno

print-icon
alo

Lo spagnolo Fernando Alonso, vice-campione del mondo, è stato protagonista anche fuoripista con le sue dichiarazioni (Foto Getty)

In 12 mesi di Formula Uno gli appassionati ne hanno sentite di tutti i colori. Dalle lamentele alle prese in giro, fino ai propositi e gli auspici. Dichiarazioni post gara, team radio e semplici battute, tutte le parole del 2013 su quattro ruote

In Formula Uno c'è chi parla spesso, chi non parla mai e chi quando lo fa distribuisce frasi che non si dimenticano. Il Circus 2013 è stato anche un confronto di parole, tra i protagonisti in pista e quelli ai box. Dal “regalo” di Alonso, alle torte di Paul Di Resta, ecco le frasi più significative e simpatiche dell'anno che sta per terminare.

"E' la migliore macchina che abbiamo mai prodotto" (Jenson Button sulla nuova McLaren. Alla fine dell'anno la vettura di Woking ha raccolto 122 punti, 28 gennaio).

"Dominazione del mondo? Sono tedesco e non lo dico.. Non ho i baffetti" (Sebastian Vettel sul suo strapotere spiega di non avere quelle mire.. 3 febbraio).

“Non ho rapporti con lui. Non l'ho visto e non ci ho parlato”. (Adrian Sutil racconta il rapporto ai minimi termini con Lewis Hamilton. I due, un tempo molto amici, sono ai ferri corti perchè Hamilton non ha mai testimoniato a favore di Sutil in un processo per rissa avvenuto dopo il Gp della Cina 2011, 28 febbraio).

"Ho solo fatto una Jensonata" (Lewis Hamilton, in Malesia, sbaglia box e ricorda al team via radio che qualcuno, come Button, l'aveva già fatto nel 2011, 24 marzo).

“Questo ricordatevelo ragazzi” (La “minaccia” di Nico Rosberg via radio dopo aver obbedito, non tanto contento agli ordini di scuderia Mercedes, di lasciare il terzo posto a Lewis Hamilton nel Gp di Malesia, 24 marzo).

“Sono stato passato da una Williams.. Non posso andare così piano” (Nel Gp di Spagna Lewis Hamilton, ironico, parla al suo team dopo che era stato superato a causa dell'usura delle gomme da una vettura del team inglese, che il giorno prima era uscito nel Q1, 12 maggio).

“Sono Sebastian Vettel, della Red Bull”. (in Spagna il quattro volte campione del mondo prende bonariamente in giro un giornalista dopo che in conferenza stampa si era dimenticato di dichiarare nome e testata, 12 maggio).

"Quando vincevo a Montecarlo c'erano un sacco di pensieri nella mia testa, di sicuro non pensavo alle strade che mi portavano a scuola" (Nico Rosberg racconta le emozioni della vittoria nel Principato, ripercorrendo i luoghi della città in cui è cresciuto.. cioè non proprio tutti, 26 maggio).

"Non sono mai stato contento di guidare una macchina (Button ironico sulla sua McLaren.. E sì che era la migliore, 9 giugno).

“Ho mangiato tante torte” (Paul Di Resta la prende con filosofia dopo essere stato squalificato al Gp di Gran Bretagna per essere stato trovato troppo leggero alle operazioni di peso, 4 luglio).

"Ho visto sul mio profilo Twitter, dove la gente mi puoi scrivere che ci sono un sacco di persone che discutono e io mi dicevo: Ma da dove vengono questi?" (Nico Hulkenberg si sorprende della sua stessa fama, 28 luglio).

"Un regalo per il mio compleanno? Vorrei la Red Bull" (Fernando chiede per i suoi 32 anni qualcosa un po' particolare”, 29 luglio).

“Vorrei dire che mi siete mancati ma non è vero” (Lewis Hamilton ai giornalisti al Gp del Belgio, dopo non averli visti per un mese, a fine agosto, prima dell'inizio del week end del Gp del Belgio ).

“Vincere un Mondiale prima di lasciare la Williams è il mio obiettivo”. (Pastor Maldonado fa buoni propositi con la scuderia inglese.. Peccato che dopo tre mesi abbia firmato con la Lotus).

"Penso che Seb avrà un figlio, il suo bambino o la sua bambina avranno gli stessi capelli" (Van der Garde della Caterham prende un po' in giro il nuovo look biondo di Vettel).

“Quindi c'era da lasciarlo passare..veramente siete dei geni eh..mamma mia ragazzi.” (Fernando Alonso durante le prove del Gp d'Italia via radio ai box. Dopo tre mesi ci stiamo domandando cosa abbia detto.. 7 settembre).

“Il contratto è praticamente fatto, stiamo sistemando gli ultimi dettagli. Non vi posso dire di più, ma è quasi tutto a posto”. (Sergio Perez a Singapore sul rinnovo di contratto con la McLaren. Un mese e mezzo dopo la scuderia di Woking ingaggia al suo posto Kevin Magnussen, 22 settembre).

“Non ancora! La stessa f****** domanda ogni settimana” (Kimi Raikkonen sbotta dopo l'ennesima domanda se avesse visto il film Rush, 10 ottobre)

“Sì musica, ma più melodie, senza parole, cioè non Justin Bieber (Sebastian Vettel, prima del Gp dell'India su cosa ascolti prima delle gare, 27 ottobre).

“Ho ancora i miei denti” (Fernando Alonso rassicura i tifosi, dopo il sorpasso ai danni di Jean-Eric Vergne, nel Gp di Abu Dhabi, 5 novembre)

“Non è molto bello sentirsi dire che non si seguono gli interessi della squadra quando sono stato pagato zero euro in un anno” (Kimi Raikkonen si toglie un macigno dalla scarpa, dopo le critiche per lo scarso attaccamento alla Lotus)

“Serve un'area d'emergenza intorno a lui, con spazio per due non per una macchina” (Il solito Sutil su Pastor Maldonado dopo il contatto nel Gp degli Usa a Austin, 17 novembre).

“Ritorno in Gran Bretagna domenica notte. Passeggiata con i cani martedì mattina” (Il neoritirato Mark Webber chiarisce i programmi dopo l'ultimo Gp in Brasile).

“Ross mi ha detto che saresti l'unico abbastanza stupido da uscire in pista ora” (L'ingegnere di macchina riporta a Nico Rosberg il pensiero del suo team principal Ross Brawn, durante le prove libere bagnate di Interlagos).

“La nostra prospettiva sul futuro è a metà tra il panico moderato e crisis management”. (Il progettista Red Bull Adrian Newey sul nuovo regolamento della F1 in vigore dal 2014, 3 dicembre).


Tutti i siti Sky