Caricamento in corso...
15 marzo 2014

Vinci il GP, trionfi nel Mondiale: è la "legge di Melbourne"

print-icon
sch

A Michael Schumacher la doppietta Melbourne-Mondiale è riuscita quattro volte. Qui il primo posto in Australia nel 2002, anni del suo terzo titolo iridato con la Ferrari (Foto Getty)

Da quando si corre ad Albert Park, 11 volte su 18 chi si aggiudica la gara poi porta a casa anche il titolo iridato. E' successo a Schumacher, a Hill, a Button e a Vettel

di Gianluca Maggiacomo

Chi ben comincia è a metà dell’opera. La saggezza popolare applicata alla Formula 1. Sì perché una vittoria a Melbourne, da sempre gara inaugurale della stagione, spesso si porta dietro anche l’affermazione nel Mondiale. Il Gp d’Australia come oracolo. La pista di Albert Park una traccia per capire come va a finire l’anno. Questione di cabala. Ma non solo.

I numeri: finora a Melbourne si è corso 18 volte (i primi dieci GP d'Australia si sono disputati ad Adelaide) e in ben 11 occasioni il vincitore della corsa, a novembre si è laureato campione del mondo. È stato così nel 1996, nella prima gara sul nuovo circuito dello stato di Victoria. Sul gradino più alto del podio sale Damon Hill su Williams, che a fine stagione conquisterà il titolo iridato battendo Jacques Villeneuve. La “legge di Melbourne” si è confermata anche nel quinquennio di vittorie della Ferrari con Michael Schumacher al volante. Tra il 2000 e il 2004 al tedesco la doppietta Australia-Mondiale riesce quattro volte. Stecca, si fa per dire, solo nel 2003: la gara d’inizio stagione la conquista David Coulthard, ma il titolo finisce ancora nella mani di Schumi. La vittoria a Melbourne nel 2006 porta bene a Fernando Alonso (Renault), che a fine anno vincerà il suo secondo Mondiale. Stessa cosa nel 2007, quando il ferrarista Kimi Raikkonen si afferma ad Albert Park e a fine stagione porta il titolo a Maranello.

Caso anomalo quello di Sebastian Vettel. Il tedesco ha vinto le ultime quattro edizioni del Mondiale di Formula 1, ma ha conquistato in contemporanea il primo posto a Melbourne solo nel 2011. Da due anni di fila, invece, chi vince in Australia (nel 2012 Button, nel 2013 Raikkonen) poi non si laurea campione del mondo. Un caso. O, forse, la classica eccezione che conferma la regola.


ANNO VINCITORE A MELBOURNE CAMPIONE DEL MONDO
1996* Hill Hill
1997 Coulthard Villeneuve
1998 Hakkinen Hakkinen
1999 Irvine Hakkinen
2000 Schumacher Schumacher
2001 Schumacher Schumacher
2002 Schumacher Schumacher
2003 Coulthard Schumacher
2004 Schumacher Schumacher
2005 Fisichella Alonso
2006 Alonso Alonso
2007 Raikkonen Raikkonen
2008 Hamilton Hamilton
2009 Button Button
2010 Button Vettel
2011 Vettel Vettel
2012 Button Vettel
2013 Raikkonen Vettel

* In rosso gli anni in cui il pilota che ha vinto a Melbourne ha vinto anche il Mondiale.

Tutti i siti Sky