Caricamento in corso...
13 marzo 2014

Alonso: "Tante incognite", Vettel: "Difficoltà, ma è lunga"

print-icon

Formula 1 al via con la conferenza stampa dell'Albert Park . Il pilota della Ferrari: "Presto per dire quanto saremo competitivi". Il campione del mondo: "Male nei test, vedremo tra tre o quattro gare". Massa: "Sono motivatissimo". Mercedes favorita

La nuova stagione di Formula 1 è cominciata. Prima di scendere in pista, però, il sipario si è alzato sulla conferenza stampa dei piloti all'Albert Park, circuito di Melbourne (Australia) dove domenica si correrà il GP inaugurale del campionato del mondo (diretta esclusiva Sky). Alle domande dei giornalisti hanno risposto Fernando Alonso (Ferrari), Sebastian Vettel (RedBull), Lewis Hamilton (Mercedes), Daniel Ricciardo (RedBull), Felipe Massa (Williams), Kevin Magnussen (McLaren).

Fernando Alonso (Ferrari) - "Difficile dire quanto siamo e quanto saremo competitivi. Tra qualche ora ne sapremo di più. Sarà una stagione diversa, con una tecnologica più complessa che stiamo pian piano imparando a capire. Lavoriamo tanto e il campionato rappresenta un'incognita per tutti. Vanno messi insieme i pezzi".

Sebastian Vettel (RedBull) - "Sono stati test difficili e abbiamo dimostrato di non essere al top. Magari non lo saremo nemmeno qui a Melbourne, ma la stagione è così lunga... Difficile abituarsi ai cambiamenti, molte cose vanno risolte. Io e Daniel (Ricciardo ndr) dovremo essere il più precisi possibile. Siamo un'incognita".

Lewis Hamilton (Mercedes)
- "Quest'anno c'è molta tecnica. Vale per noi e vale per tutti. Insomma, siamo sulla stessa barca. Bene nei test, e magari in campionato io e Nico (Rosberg, ndr) ci alterneremo nelle posizioni in gara. Per entrambi l'obiettivo è stare davanti a tutti. Rispetto al 2013 sento meglio la macchina. L'anno scorso c'era molto più carico aerodinamica, ora c'è invece meno sound...". Per tutti (dopo quanto visto nei test) la Mercedes è la favorita di questo Mondiale.

Felipe Massa (Williams) - "Non so cosa potremo ottenere. Ci sono incognite anche per noi, ma le prime risposte le avremo nel weekend. Non tutte le risposte, ovvio, ma alcune sì. Sono davvero felice di essere alla Williams, le sensazioni sono buone. Certo che c'è molto da fare. Il team viene da anni di difficoltà e con uno staff rinnovato siamo tutti motivatissimi. Cercheremo di essere competitivi, come i top-team". E poi un pensiero a Michael Schumacher: "Prego ogni giorno per lui. Intanto me lo porto sul casco...".

Daniel Ricciardo (RedBull) - "Durante i test c'è stata solo una giornata buona per me. Lì non abbiamo avuto grossi problemi. Siamo tutti, non solo noi della RedBull, un po' insicuri sulle possibilità delle macchine. Abbiamo voglia di andare in pista per capirne di più. Entusiasta per questa avventura".

Kevin Magnussen (McLaren) - "Essere qui è un sogno che si realizza, ogni giorno è fantastico. E' trascorso un inverno lungo ed emozionante. Ottimo il lavoro di preparazione della squadra. Nel complesso una sfida difficile, ma mi sento pronto. Ho lavorato bene: per tutti i test la macchina è stata indietro nello sviluppo, eppure i tempi sul giro sono stati bene. Serve un po' più carico aerodinamico. C'è motivazione".

Tutti i siti Sky