Caricamento in corso...
02 aprile 2014

Bahrain, le alte temperature non spaventano

print-icon
gp_

Terzo appuntamento del Mondiale di Formula 1: stutti all'attacco delle Mercedes (Foto Getty)

Dopo Australia e Malesia, si torna in pista con il terzo gp del Mondiale: cauto ottimismo da Remi Taffin, direttore tecnico Renault. "Il fatto che si giri di sera ci fa ben sperare, ma guai ad abbassare la guardia"

Nessuna paura del GP in Bahrain: "Non prevediamo particolari problematiche legate alla temperatura, ma non dobbiamo nemmeno abbassare la guardia. Ovviamente, il fatto che quest'anno la gara si svolga di notte e le sessioni siano posticipate, significa che potremo godere di un clima più fresco, sebbene non ci sia nulla di scontato: la temperatura puà superare i 30°C anche alle 19 di sera" spiega Remi Taffin, tecnico Renault Sport F1. "Dovremo prestare la massima attenzione al raffreddamento del propulsore", aggiunge entrando nella parte più strettamente tecnica, "Abbiamo constatato a Sepang che in questo ambito corriamo 'sulla lama di un rasoio' e un paio di gradi di differenza possono davvero incidere sulle performance delle unità di alimentazione", conclude Taffin.

Tutti i siti Sky