Caricamento in corso...
05 aprile 2014

Alonso: "Non mi aspettavo di essere così indietro"

print-icon

Il ferrarista deluso del decimo tempo in Bahrain (nono per la squalifica di Ricciardo). Al quotidiano As aveva detto : "Nonostante i titoli mancati resto positivo. Non lascio la squadra a fine stagione". Kimi : "E' andata più o meno come mi aspettavo"

E' l'emblema della delusione, Fernando Alonso. Il decimo tempo in qualifica, che diventa il nono sulla piazzola di partenza del GP del Bahrain per la penalizzazione di Ricciardo, non lo soddisfano per nulla. "Sapevamo che questo circuito con questi lunghi rettilinei sarebbero stati favorevoli alla Mercedes e che noi avremmo un po' sofferto. Mi aspettavo il sesto-settimo tempo, anche perché in Q1 e Q2 ho sempre fatto il quinto tempo, ma nel Q3 sono stato di mezzo secondo piu' lento, in tutti i rettilenei perdevo decimi" spiega il pilota spagnolo della Ferrari.

E nell'intervista ad As... - Il digiuno di vittorie comincia a pesare, a Fernando Alonso, a caccia del primo titolo da quando ha messo piede a Maranello, nel 2010: "Quando sono arrivato alla Ferrari ho vinto subito la prima gara, pensavo che avrei potuto conquistare il Mondiale in quell'anno o nei successivi. La vettura era fortissima, tutto sembrava andare in maniera perfetta. Invece siamo finiti secondi nel Mondiale in 3 stagioni su 4", ammette lo spagnolo sulle pagine di "As", "Non è sufficiente se si guida una Ferrari, ci manca il titolo". "Ma non c'è alcuna possibilità che l'astinenza mi porti a lasciare la Rossa a fine anno", garantisce Alonso.

2010, quando la Red Bull era a un passo - "In gara e nella vita si prendono molte decisioni, non si può sapere cosa sarebbe successo se avessi accettato l'offerta della Red Bull o della Toyota", aggiunge Fernando alludendo alla possibilità di approdare al team che ha dominato le ultime 4 stagioni, "Magari alla Red Bull avrei finito per perdere tempo o per arrabbiarmi come Webber", spiega Alonso.

Kimi se l'aspettava - Raikkonen per la prima volta si è qualificato davanti al suo compagno di squadra. Una prestazione che soddisfa, anche se non completamente, il finlandese. "Ieri ed anche questa mattina ho avuto molte difficoltà, ma in qualifica è andata meglio. Ho avuto fiducia in me stesso ed è arrivato il risultato che piu' o meno ci aspettavamo", dice il pilota della Ferrari.

Tutti i siti Sky