Caricamento in corso...
23 aprile 2014

Ricciardo, Seb e l'allievo che tenta di superare il maestro

print-icon
ric

Daniel Ricciardo e Sebastian Vettel: il campione del mondo sembra sentirsi insidiato dal compagno di scuderia (Getty)

In casa Red Bull , quest'anno , il quattro volte campione del mondo è alle prese con l'esuberanza del compagno di scuderia che, finora, ha corso molto meglio di lui. Segno di una diarchia. Con l'australiano che non sembra proprio un gregario

di Gianluca Maggiacomo

A inizio stagione in casa Red Bull era tutto chiaro. C’era un primo pilota, Sebastian Vettel, e c’era il suo secondo, il neo arrivato Daniel Ricciardo. Il campione del mondo e la sua spalla. Sulla carta, il tedesco doveva lottare per il titolo, mentre il numero 3 doveva fare lavoro di squadra a servizio del compagno di scuderia. Poi sono bastati quattro GP, i primi dell’anno, per far capire che Ricciardo è qualcosa di più di un gregario. L’australiano a pigiare sull’acceleratore e il quattro volte iridato (e in questi giorni probabilmente anche abbastanza irritato) spesso a inseguire. L’allievo ha superato il maestro? Forse è presto per dirlo, ma i numeri sembra stiano lì a fare da campanello d’allarme. In classifica generale, Vettel è davanti a Ricciardo (33 punti contro 24), ma solo a causa della squalifica all’ex Toro Rosso dopo il secondo posto nel GP d’Australia. Lampante, poi, ciò che è accaduto al GP di Cina, con Ricciardo che ha tagliato il traguardo davanti a Vettel con circa 20” di anticipo. Un abisso. Segno e simbolo della crisi che, pare, stia attraversando la Red Bull e Vettel in particolare.


VETTEL-RICCIARDO: NEMERI A CONFRONTO.


Classifica generale


Posizione Punti
Vettel 33
Ricciardo 24



Risultati nel Mondiale

Australia Malesia Bahrain Cina
Vettel Rit.
Ricciardo 2° * Rit.

* Squalificato per irregolarità nel consumo di carburante.



Risultati nelle qualifiche

Australia Malesia Bahrain Cina
Vettel 12° 10°
Ricciardo 13°

Tutti i siti Sky