Caricamento in corso...
30 aprile 2014

Montezemolo, Senna e la Rossa: "Avrebbe chiuso con noi"

print-icon
sen

Ayrton Senna e la Ferrari: un matrimonio solo sfumato (Foto Getty)

Il Presidente della Ferrari ricorda il pilota brasiliano, a 20 anni dalla sua scomparsa: "Mi spiegò di voler salutare la Formula 1 al volante della nostra monoposto, e io lo volevo in squadra. Purtroppo il destino lo portò via a tutti gli sportivi "

Se ne parla da sempre, ma ora a confermare l'amore tra Senna e la Ferrari è Montezemolo: "Mi disse che apprezzava molto la posizione che avevamo preso contro l'eccesso nell'utilizzo degli ausili elettronici per la guida, perchè non facevano emergere il reale valore dei singoli piloti”, rivela il padrone di casa di Maranello, facendo un passo indietro nel tempo: "Ne parlammo a casa mia e ci accordammo per rivederci presto, in modo da capire come superare i vincoli contrattuali".
"Entrambi concordavamo sul fatto che per un pilota come lui la Ferrari sarebbe stata il normale sbocco per rendere la sua carriera unica. Come in tutti i grandi campioni anche in lui c'era sempre un'enorme voglia di vincere, non si stancava mai di inseguire la perfezione", aggiunge il n.1 della Ferrari. Uno dei migliori piloti, Ayrton, ma non solo: "Ricordo la sua gentilezza e la semplicità che sembrava quasi timidezza, in netto contrasto con il Senna pilota, un combattente sempre determinato ad ottenere il massimo".

Tutti i siti Sky