Caricamento in corso...
17 maggio 2014

Primi e secondi (piloti), i migliori di ogni scuderia

print-icon
alo

Nei primi 5 GP della stagione Fernando Alonso ha messo la sua Ferrari numero 14 sempre davanti a quella del compagno di squadra Kimi Raikkonen (Foto Getty)

In questi primi 5 GP della stagione gare e qualifiche sono state animate dai confronti tra driver dello stesso team. Ma chi è andato più forte? Numeri alla mano, ecco i risultati dei testa a testa "fratricidi"

di Roberto Brambilla

Tutti contro tutti. Anche nello stesso team. Il Mondiale di Formula 1 2014 ha visto tra l'Australia e Montmeló molti duelli. Più nelle retrovie che nelle posizioni di testa. E spesso tra compagni di squadra. Hamilton contro Rosberg, Bottas contro Massa e nell'ultima gara anche Raikkonen contro Alonso. Ma dopo 5 GP chi è stato il migliore? Ecco i numeri tra prove e gara.

Hamilton e Alonso, padroni (attesi) di.. casa – Nei team che occupano il primo e il terzo posto della classifica costruttori chi sia sul campo la prima guida è chiaro. Nella Mercedes il pilota inglese, leader del Mondiale, detta legge. A parte nella gara di Melbourne e nelle qualifiche in Bahrain Lewis è sempre stato davanti al compagno di squadra Nico Rosberg sia il sabato che la domenica. Un dominio molto simile a quello di Fernando Alonso in casa Ferrari. Oltre a un 3-2 nelle prestazioni in prova Nando ha rifilato un bel “cappotto” a Raikkonen in gara. 5 GP e 5 volte lo spagnolo è finito davanti al finlandese sotto la bandiera a scacchi.

A "casa" Red Bull comanda Ricciardo –
Nella casa austriaca invece un migliore, risultati alla mano c'è. Ma non è chi tutti si aspettavano. Infatti la (in teoria) seconda guida Daniel Ricciardo è finito davanti a Sebastian Vettel, in 3 occasioni la domenica e 3 volte durante le prove, senza contare il GP d'Australia dove il 4 volte campione del mondo si era ritirato ma Ricciardo era arrivato secondo, venendo poi squalificato per irregolarità nel flussometro. Affermazioni nette che fanno il paio con quelle dei team di “mezza classifica” come la McLaren, in cui Button, a parte a Melbourne ha messo dietro in gara e in qualifica il deb Magnussen o in Lotus e Force India con Grosjean e Hulkenberg con il musetto davanti a quello di Maldonado e Perez.

Williams, Toro Rosso e Marussia, che equilibrio – In alcune scuderie invece chi sia il migliore è ancora da decidere. Nella scuderia di Sir Frank per esempio Bottas e Massa sono in perfetta parità. Il brasiliano ha dimostrato di essere leggermente superiore in qualifica (3-2) mentre il finlandese di piazzarsi meglio in gara. Situazione in fotocopia a quella della Marussia. Chilton campione di affidabilità (ha finito gli ultimi 20 GP senza però mai andare a punti) meglio piazzato la domenica e Bianchi più avanti in griglia. Andamento simile, ma con proporzioni diverse, quello della Toro Rosso. Dove il francese Vergne è andato tre volte su cinque meglio di Daniil Kvyat il sabato, ma il rookie russo complice anche i ritiri del compagno, è finito sempre o quasi davanti a Jean-Eric nel GP (4-1).

I risultati dei duelli "in famiglia" dopo 5 GP


Scuderia Pilota 1 Pilota 2 Confronto qualifiche Confronto gara
Mercedes Hamilton Rosberg 4-1 4-1
Red Bull Vettel Ricciardo 2-3 1-3*
Ferrari Alonso Raikkonen 3-2 5-0
Force India Hulkenberg Perez 3-2 3-2
McLaren Button Magnussen 3-2 4-1
Williams Massa Bottas 3-2 2-3
Lotus Grosjean Maldonado 4-1 3-1*
Toro Rosso Vergne Kvyat 3-2 1-4
Sauber Sutil Gutierrez 2-3 1-2*
Marussia Bianchi Chilton 2-3 3-2
Caterham Kobayashi Ericsson 3-1* 4-1

* In uno o più GP entrambi i piloti non si sono classificati

Tutti i siti Sky