Caricamento in corso...
15 agosto 2014

Un sorriso per Kimi: il mago di Spa a caccia del riscatto

print-icon
kim

Kimi Raikkonen ha trionfato in quattro occasioni a Spa (Foto Getty)

Raikkonen ha un rapporto privilegiato con il GP del Belgio, conquistato in ben quattro occasioni , di cui due a bordo della Ferrari. Niente di meglio per tornare dalle vacanze e provare ad ottenere la prima soddisfazione del 2014

di Claudio Barbieri

E pensare che tutto era cominciato con due ritiri. Nel 2001 per colpa della trasmissione e l'anno seguente per la rottura del motore. Spa non sembrava una pista fortunata per Kimi Raikkonen, che invece negli anni successivi avrà modo di rifarsi. Quello belga infatti è il GP in cui il finlandese vanta il maggior numero di successi, quattro, di cui due a bordo della Ferrari. Kimi, insieme a Jim Clark, è terzo nella speciale classifica dietro ai soliti noti, Michael Schumacher (6) e Ayrton Senna (5). In Belgio, Raikkonen ha centrato anche una pole (2007, sempre con la Rossa) e cinque podi, due giri veloci, ottenendo 55 punti e restando in testa alla gara per ben 1070 km. Il primo in attività in questa particolare graduatoria, Sebastian Vettel, è fermo a 570...



A Woking - Il primo capolavoro a Spa è del 2004. Scattato in decima posizione con la sua McLaren, Raikkonen sfrutta i ritiri di Montoya e Alonso, infila gli avversari uno a uno e rimonta fino al successo, il secondo della carriera. Schumi, che arriverà alle sue spalle, si garantirà il suo settimo titolo iridato. Kimi concede il bis l'anno seguente, quando vede i propri avversari eliminati da incredibili incidenti. Schumi viene tamponato da Sato, mentre Montoya viene in contatto con Pizzonia. Il finlandese ha vita facile e precede Alonso e Button.



A Maranello - Nel 2007, al primo anno a Maranello, Raikkonen domina il week-end. Si prende la pole position e guida la gara con autorità, cominciando la furiosa rimonta (tre successi negli ultimi quattro GP) che lo porterà al titolo iridato a Interlagos. Dodici mesi più tardi, il finlandese conosce il momento più buio della sua carriera a Spa, andando a muro a due giri dalla bandiera a scacchi mentre era in testa alla gara. Si riscatta l'anno dopo, vincendo la sua unica corsa di una stagione sfortunata. Il resto è storia recente, con un podio e un ritiro a bordo della Lotus. Ma i numeri non mentono: se c'è una gara in cui Kimi può tentare il riscatto, quella è Spa.

Tutti i siti Sky