Caricamento in corso...
29 settembre 2014

Mercedes, rebus affidabilità: macchina forte ma fragile

print-icon
mer

La Mercedes W05, molto veloce, ha avuto diversi problemi di affidabilità, come in Ungheria (Getty)

Il team tedesco sta dominando ampiamente la classifica piloti e costruttori del Mondiale , con una vettura, la W05 dalle grandi prestazioni ma fermata spesso dai problemi di tenuta

di Roberto Brambilla

E' la macchina migliore del Mondiale 2014. A dirlo sono soprattutto i numeri. Undici vittorie su 14 gare, tredici pole position e dieci giri veloci. La W05 Mercedes ha dominato la stagione. Molti elogi, soprattutto alla power unit della casa tedesca e un solo punto di domanda: l'affidabilità della monoposto di Rosberg e di Hamilton.

Mercedes, meno bandiere a scacchi tra le big – Le Frecce d'Argento hanno un larghissimo vantaggio nel Mondiale costruttori dalla Red Bull (174 punti), ma tra i top team è quello che per più volte non ha terminato la gara. Cinque ritiri (solo uno per incidente), uno in meno della Williams, due della Red Bull e tre della Ferrari, insieme alla McLaren la scuderie più affidabile (ma non più veloce) della stagione.

Australia e Montreal, dove tutto cominciò -La prima parte della stagione Mercedes era stata perfetta, con 5 doppiette nelle prime sette gare. Con due nei: il GP d'esordio a Melbourne con Lewis Hamilton appiedato da un guasto al motore e soprattutto la gara sul circuito Gilles Villeneuve. In Canada ancora l'inglese finì la sua gara al 46 giro per problemi ai freni, mentre Nico Rosberg, secondo al traguardo, dovette combattere oltre che contro Ricciardo contro i pasticci del suo motore ibrido che gli tolsero potenza nella seconda parte di gara.

Da Silverstone all'Ungheria, un'estate di fuoco – La fase peggiore del 2014 rimane quella estiva. Con le Frecce d'Argento che non passano un week end tranquillo. In Gran Bretagna Hamilton porta a casa la vittoria e Rosberg si ritira per un problema al cambio, mentre in Germania ad arrivare primo con Hamilton terzo, partendo dalla pit lane dopo il cedimento di un disco dei freni in qualifica. All'Hungaroring invece entrambi i piloti Mercedes finiscono la gara, ma sabato la vettura di Hamilton si incendia per una perdita di caburante.

Singapore, black out elettrico – Dopo la collisione di Spa tra le due Frecce d'Argento e le conseguenti polemiche l'ultimo guaio Mercedes risale alla corsa asiatica. Dove Hamilton conquista GP e testa del Mondiale, mentre Nico Rosberg viene tradito da un guasto all'elettronica della sua W05. Partenza dalla pit lane e ritiro dopo 13 giri.

Tutti i siti Sky