Caricamento in corso...
09 ottobre 2014

Alonso "Siamo sotto shock, correremo per Bianchi"

print-icon

Così il pilota della Ferrari nella confernza stampa del GP di Russia. Il pensiero di tutti allo sfortunato pilota della Marussia : "Dobbiamo essere uniti anche per lui". Vettel: "E' come se ci fosse un'ombra su di noi per quanto successo"

Mentre con il cuore tutti sono ancora a Suzuka, sperando e pregando che Jules Bianchi esca vincente dalla corsa per la vita, tutto il Circus iridato si è trasferito a Sochi, dove in questo weekend si disputerà il primo Gran Premio di Russia della storia del Mondiale di F1 da quando si corre dal 1950. La corsa si disputerà sul Sochi International Street Circuit, la pista di 5.853 metri ricavata in parte lungo le strade su cui sorgono gli impianti e gli edifici del villaggio olimpico dei Giochi Olimpici Invernali che si sono svolti lo scorso febbraio nella città in riva al Mar Nero.

Alonso (Ferrari) -
"Credo che sia il nostro desiderio quello di conquistare il podio in queste ultime gare. Abbiamo avuto alcuni problemi ma la macchina sta recuperando velocità, siamo stati più competitivi. Daremo il nostro meglio nelle ultime gare anche se alcune opportunità le abbiamo sprecate". Lo ha detto Fernando Alonso in conferenza stampa alla vigilia del weekend di Sochi, in Russia. "Il team è abbastanza sotto shock per Bianchi ma - aggiunge il pilota della Ferrari - è il momento di essere uniti e ottenere un buon risultato, anche per lui".

Su Montezemolo
- "Il presidente Montezemolo è stato vincente nella sua carriera - dice in proposito Alonso - e ha dato un grande contributo dentro e  fuori la pista alla Ferrari, in molti aspetti. Ho molto rispetto per la sua carriera ed ho un ottimo rapporto con lui, gli auguro ogni bene per il futuro".

Sebastian Vettel (Red Bull) -
"A Sochi ci sono molte curve ma anche lunghi rettilinei, come quello del traguardo, in cui serve molta velocità, questa è una pista interessante con diverse curve a 90 gradi, correre all'interno di un parco olimpico è una sensazione unica. Sono stato qui due settimane fa e ho avuto l'opportunità di provare la pista. Sono contento di prendere parte a questo primo GP in Russia anche se resta su di noi un'ombra per quanto successo a Bianchi".

Felipe Massa (Williams)
- "E' bello esser qui, le infrastrutture sono piuttosto buone, speriamo per i fans di fare una buona gara poi domani avremo un'idea più chiara sulla pista".

Tutti i siti Sky