Caricamento in corso...
15 ottobre 2014

Montezemolo: "Mi aspettavo un grazie in più dagli Agnelli"

print-icon
mon

Luca Cordero di Montezemolo e John Elkann insieme: toni amari dall'ex n.1 della Rossa dopo il suo addio al vertice della Ferrari (Foto Getty)

L'ex Presidente della Ferrari torna nuovamente sulle proprie dimissioni , in particolare sui giorni decisivi del passaggio di consegne: "Sono stati accelerati i tempi, non mi è piaciuto il modo. Ma fa parte della vita"

E' amaro Luca Cordero di Montezemolo, nel ripercorrere l'addio alla Ferrari: "Ho avuto un rapporto molto forte con la famiglia Agnelli e credo di aver fatto qualcosa di importante nel 2004, quando accettai di fare il presidente della Fiat in un momento estremamente drammatico. Forse un grazie in più me lo sarei aspettato". "Tutto è avvenuto un po' in fretta in relazione al grande appuntamento con la quotazione di Ferrari-Chrysler alla Borsa americana avvenuta due giorni fa", prosegue Montezemolo, "Bisognava avere una Ferrari dentro un grande gruppo e credo che questo abbia un po' accelerato i tempi. Non mi ha fatto molto piacere il modo, ma fa parte della vita ed è giusto che chi ne è il proprietario possa prendere delle decisioni". Una cosa è evidente, nel rapporto di Montezemolo con la Rossa: "La Ferrari insieme alla mia famiglia è la cosa più importante della mia vita".

Alonso lascerà la Ferrari -
Da un addio all'altro: l'ex presidente della Ferrari conferma anche le voci sull'imminente partenza di Fernando Alonso da Maranello: "Va via per due ragioni: la prima è che vuole cimentarsi in un altro ambiente, la seconda è che ha un'età nella quale non puo' aspettare per vincere di nuovo. E' deluso, è dispiaciuto per non aver vinto in questi anni alla Ferrari, ma ora ha bisogno di nuovi stimoli".

Tutti i siti Sky