Caricamento in corso...
21 ottobre 2014

Colpi di scena e ribaltoni. Chi vince nelle ultime tre gare?

print-icon
ham

Lewis Hamilton e Nico Rosberg festeggiano sul podio: Chi sarà però il vincitore finale? (Foto Getty)

Negli ultimi sei anni, solo due volte il Mondiale è stato deciso prima della volata finale. Vettel ha conosciuto l'adrenalina di vincere il titolo all'ultima corsa. Anche il leader del Mondiale Hamilton sa cosa significa: trionfò in questo modo nel 2008

di Luigi Caputo

Vincere il Mondiale all'ultima gara è una scarica di adrenalina che rende memorabile un successo. Prendete due piloti come Lewis Hamilton e Nico Rosberg: sono vicini, solo 17 punti di distacco. L'inglese vede il traguardo, il tedesco ha solo tre gare per ribaltare il risultato a suo favore. E' la Formula 1 e come loro anche altri piloti in passato hanno provato la stessa sensazione.

2013: nessuno batte Vettel

La scorsa stagione il "cannibale" tedesco ha lasciato le briciole agli avversari. Vettel vinse il Mondiale con quattro gare d'anticipo, nel Gran Premio d'India. Con 12 vittorie su 19 gare, di cui nove consecutive, il pilota della Red Bull avrebbe potuto rilassarsi negli ultimi tre Gran Premi. Naturalmente non lo fece e si aggiudicò anche quelli. Alla fine conquistò il titolo con 155 punti di vantaggio sul secondo Fernando Alonso.



2012: decisiva l'ultima gara


E' stato uno dei Mondiali più avvincenti e controversi degli ultimi anni. Per soli tre punti Vettel vinse il suo terzo titolo consecutivo. A farne le spese fu Fernando Alonso, che però si arrese solo all'ultimo Gran Premio. Si correva in Brasile. Alla Ferrari, indietro di 13 punti, occorreva solo la vittoria per ribaltare la situazione. Vettel partì male e presto si ritrovò in settima posizione. Lo spagnolo invece con una guida aggressivà balzò al terzo posto. La pioggia sul circuito portò la Safety Car a intervenire più volte. In quei momenti concitati il tedesco compì alcuni sorpassi che poi furono messi sotto accusa dalla Ferrari per la loro dubbia regolarità. Grazie alla vittoria di Jenson Button e al sesto posto di Vettel, Alonso mancò per poco il titolo. Nel 2011 poca storia, anche qui Vettel trionfò con diversi Gran Premi di anticipo.



2010: Prima gioia Vettel al cardiopalma

Ancora Vettel contro Alonso. In quell'anno però il tedesco era solo la rivelazione del Mondiale che cercava di stupire il mondo. Ultimo Gran Premio, Abu Dhabi. Lo spagnolo comandava la classifica con sei punti di vantaggio sul tedesco. Doveva vincere, ma poteva anche gestire la situazione. Vettel però partì in pole position, mentre Alonso restò bloccato nelle retrovie. La gara così si concluse con la vittoria del pilota della Red Bull e il settimo posto del ferratista. Vettel si aggiudicò il Mondiale con uno scarto di quattro punti. 




2009: Button trionfa alla penultima corsa

Jenson Button vinse il suo primo Mondiale in Brasile, con una gara d'anticipo. Lo fece con fatica perché al traguardo arrivò solo quinto. Eppure bastò questo risultato per consegnargli il titolo, grazie anche alle sei vittorie in stagione che gli consentirono di accumulare vantaggio sul baby fenomeno Vettel e su Barrichello.



2008: ancora Brasile per Hamilton

Il duello tra Lewis Hamilton e Felipe Massa si risolse solo all'ultima gara, con un punto di distacco. Fu il finale emozionante del Mondiale del 2008 che vide i due piloti battagliare per tutto il finale di stagione. Alla fine si arrivò al Gran Premio del Brasile, pista preferita di Massa. Il pilota della Ferrari condusse una gara perfetta tagliando il traguardo al primo posto. L'inglese all'ultimo giro era sesto, quindi virtualmente secondo. Proprio prima del traguardo Hamilton riescì ad agguantare la quinta posizione, quella utile per vincere il Mondiale. La delusione di Massa e della Ferrari fu cocente.

Tutti i siti Sky