Caricamento in corso...
05 novembre 2014

Caccia al sedile 2015: che show nelle retrovie del Mondiale

print-icon
mal

Pastor Maldonado è quasi certo di rimanere alla Lotus, mentre Vergne è ancora in cerca della conferma sulla Toro Rosso (Foto Getty)

Toro Rosso, Lotus e McLaren non hanno ancora ufficializzato i piloti per la prossima stagione, accendendo la lotta tra chi cerca la conferma. Vergne, Grosjean, Maldonado, ma anche Button e Magnussen si giocano il futuro nelle ultime gare

di Francesco Giambertone
Più che il gioco della sedia, è il gioco del sedile. Mentre il titolo di campione ormai è una corsa a due (per non dire a uno) e le gerarchie nei costruttori sembrano già chiare, il Mondiale si accende nelle retrovie. Per una questione di sopravvivenza. A due gare dalla fine diversi piloti sono ancora a caccia della conferma per una monoposto nel 2015. In particolare in McLaren, Toro Rosso e Lotus.

Il campione o il giovane – Un volante della scuderia britannica finirà nelle mani di Fernando Alonso, che ha già firmato un contratto con Honda. Così il team inglese che nel 2015 avrà i motori giapponesi potrà tenere solo uno dei due attuali piloti, Jenson Button e Kevin Magnussen. Nonostante l’ex campione del mondo abbia quasi il doppio dei punti del rookie danese (94 a 53), da Woking a meno di sorprese andrà via proprio il pilota di casa. Che a 34 anni non ha più molte porte aperte in Formula 1. Ma una c'è, e si chiama Toro Rosso.

Che Vergne ad Austin! - Nel team-costola della Red Bull un sedile è già assegnato a Max Verstappen, 17enne figlio d’arte di cui molto si è detto. La lotta per un’eventuale conferma non è tra compagni di squadra (Dany Kvyat e Jean-Eric Vergne), ma del francese contro se stesso, perché il russo seguirà le orme di Ricciardo e andrà a correre per la casa madre, nonostante i soli 8 punti in questa stagione. Il ragazzo di Pontoise sembrava fuori dai giochi, prima del sorpasso cattivissimo su Grosjean ad Austin, punito dai commissari ma premiato dal pubblico. Le sue quotazioni sono in rialzo: le ultime due gare potrebbero valergli il rinnovo. In caso contrario, il suo sedile finirà a qualcun altro. Magari proprio a Button.
Lotus, restano tutti? - Diverso ed opposto il destino di Grosjean: dopo l’annata disastrosa la Lotus vorrebbe tenerlo, in attesa dei motori Mercedes, ma il francese potrebbe liberarsi grazie a una clausola contrattuale. Difficile che lasci il posto accanto a Maldonado, sicuro di rimanere e tornato a punti ad Austin, anche perché in giro non sembrano esserci posti appetibili per il francese. Ma nel mercato piloti mai dire mai.

Tutti i siti Sky