Caricamento in corso...
10 novembre 2014

Rosberg, gestione perfetta. Hamilton padrone del suo destino

print-icon
nic

Nico Rosberg, vincitore del GP del Brasile 2014 (Foto Getty)

LE PAGELLE di Carlo Vanzini. In Brasile il tedesco ha controllato la gara in modo impeccabile meritando il massimo dei voti, ma ad Abu Dhabi potrebbe non bastargli vincere ancora: Lewis sempre avanti. Si è rivisto il "vecchio" Raikkonen

di Carlo Vanzini

Rosberg 10 - Come il numero di pole conquistate in 18 gare. Il voto è ovviamente anche per la gara: gestita senza errori la pressione di Hamilton. Le sue chance per vincere il Mondiale sono aperte, ma potrebbe non bastargli un primo posto ad Abu Dhabi. 

Hamilton 8 - Sempre dietro a Nico in tutte le sessioni. Poi l'errore che l'ha messo nelle condizioni di dover rimontare e averne di meno per il gran finale; 17 punti restano tanti, ma non deve andare oltre la seconda posizione per non correre rischi.

Massa 10 - Tutto perfetto o quasi. Due errori, la velocità in pit-lane e lo sbaglio del box, ma anche senza quelli le Mercedes sarebbero restate lontane. Grande podio.

Button 9
- Ottima gara, peccato che parli già da ex. Speriamo che la Mclaren ci ripensi.

Vettel 8 - Buon week-end, sia in qualifica sia in gara davanti a Ricciardo. Forse inizia a capire come funzionano le nuove macchine. Segnale incoraggiante per la Ferrari.

Alonso 7 - Week end difficile e momenti difficili da gestire alla penultima gara in rosso. Fa il suo stando davanti a Raikkonen.

Raikkonen 8 - Anche se sono 15 le gare chiuse dietro ad Alonso, stavolta è sembrato essere più simile al Kimi che conosciamo. Un voto in più di Alonso di incoraggiamento, considerando anche il problema al pit stop.

Hulkenberg 8 - Ottimo e ottavo. Solido.

Magnussen 7 - D'incoraggiamento per la prossima stagione. Ma deve crescere.

Bottas 6 - Sempre dietro a Massa nel week-end, ma nonostante i problemi di assetto, di cinture e perdita di tempo al pit stop, conquista un punto.

Kvyat 6 - Buona gara in rimonta e bel sorpasso su Perez. Però non va a punti dal Gran Premio del Belgio.

Maldonado 6 - Sufficiente. E anche se la Lotus è tornata ad essere la Lotus che conosciamo nel corso di questa stagione, ha guidato senza errori.

Vergne 5 - Non ha mai girato nelle prove libere e quindi non ha trovato il set up, ma dopo gli Stati Uniti ci aspettavamo di più.

Gutierrez 6 - Per la buona qualifica dopo che gli hanno dato il benservito in Sauber.

Perez 5 - Gli hanno dato la riconferma, almeno a parole, in Force India, ma weekend da dimenticare anche per la penalizzazione.

Sutil 5 - Dietro a Gutierrez dopo la grande gara, nonostante il ritiro, di Austin. Anche lui appiedato dalla Sauber, ma dice di avere un contratto e vuol far valere le proprie ragioni.

Grosjean 5
- Resterà in Lotus sperando di rivedere la luce e il podio con il motore Mercedes.

Ricciardo 6
- Il ritiro non è colpa sua, era negli scarichi di Alonso. Week-end sottotono sia in qualifica sia in gara rispetto a Vettel.

Tutti i siti Sky