Caricamento in corso...
14 novembre 2014

Una colletta fa ripartire la Caterham: ad Abu Dhabi ci sarà

print-icon
cat

Dopo una colletta-rifornimento, la Caterham riparte: sarà ad Abu Dhabi (Foto Getty)

La scuderia che ha saltato gli ultimi due appuntamenti del Mondiale per grossi problemi finanziari, sarà alla partenza del GP degli Emirati Arabi. Grazie ai tifosi raccolti 1 milione e 800mila sterline

La colletta lanciata sul web attraverso la campagna #RefuelCaterhamF1, ha funzionato. E grazie ai nuovi fondi raccolti, la Catheram potrà partecipare al Gran Premio di Abu Dhabi.  L’annuncio è arrivato con un tweet: la scuderia, che ha saltato gli ultimi due appuntamenti del campionato per gravi problemi finanziari, ha annunciato che sarà in pista nell'ultima gara dell'anno.

Con l'iniziativa, la scuderia puntava a raccogliere 2,35 milioni di sterline. Al momento, sono stati raccolti oltre 1,8 milioni di sterline, pari al 79% della cifra indicata come obiettivo. La missione è stata compiuta grazie anche alla vendita di componenti delle vecchie monoposto, tute, guanti, caschi e spazi pubblicitari sulla macchina attuale. Ancora disponibile, invece, il pacchetto da 45mila sterline che consentirà di vivere tutto il weekend nell'hospitality del team.

Un mese fa la Caterham aveva chiuso lo stabilimento di Leafield, e dalla fine di ottobre è gestita da un amministratore esterno, Finbarr O'Connell. "In una sola settimana i tifosi sono riusciti a fare qualcosa di impossibile. Avevamo fissato un obiettivo  molto ambizioso, ne è valsa la pena", ha commentato al magazine Autosport, O'Connell. Il futuro a lungo termine non è garantito e, ad oggi, la Caterham rischia di sparire come la Marussia, l'altra squadra che ha abbandonato il campionato nelle ultime settimane.

La presenza nel Gp di Abu Dhabi sarà uno spot fondamentale. "Il modo migliore per tenere in vita la squadra e per attirare acquirenti è dimostrare che c'è ancora una scuderia che corre. Ora andiamo ad Abu Dhabi per dimostrare che questo Φ un gruppo di persone capaci di  lavorare sodo", ha aggiunto O'Connell. Rimane da definire chi guiderà le monoposto nell'ultimo Gp stagionale. Il giapponese Kamui Kobayashi, ancora sotto contratto, nei giorni scorsi ha preso le distanze dalla squadra. Certamente out, invece, Marcus Ericsson: il pilota svedese ha rescisso ogni accordo in settimana.

Tutti i siti Sky