Caricamento in corso...
22 novembre 2014

Punti doppi, una regola che avrebbe cambiato la Storia

print-icon
alo

Fernando Alonso, con le regole in vigore ad Abu Dhabi, avrebbe conquistato un Mondiale piloti in più, quello del 2012 perso da Vettel (Getty)

Il sistema che assegna 50 punti per il vincitore (e 36 al secondo classificato) è la novità del 2014. Che scontenta un po' tutti e che se applicata nel passato avrebbe ridistribuito titoli mondiali e delusioni

di Roberto Brambilla
E' la regola che potrebbe cambiare le carte in tavola ad Abu Dhabi. Ed è quella più discussa nel paddock nelle ultime gare. Il sistema, in vigore dal 2014, che assegna solo nell'ultimo GP il doppio dei punti per la classifica piloti e costruttori, è una novità assoluta. Che probabilmente andrà in pensione già nel 2015 ma che se applicata nei 27 duelli all'ultima gara di campionato, avrebbe cambiato in sei casi l'albo d'oro del Mondiale piloti. Con qualche “vittima” eccellente.

Lewis, campione a chi? - Se la regola fosse stata già in vigore nel 2008 Hamilton, attualmente in testa al Mondiale, non sarebbe stato campione del mondo con la McLaren. A prendere il suo posto sul trono iridato Felipe Massa. Il pilota brasiliano, quell'anno alla Ferrari che era arrivato all'ultimo appuntamento dell'anno a Interlagos a -7 da Lewis, con i doppi punti, avrebbe terminato il campionato a più 5 dal britannico.

Alonso, un Mondiale in più – Nando non fa mistero di voler vincere il suo terzo titolo piloti, anche lontano da Maranello. Ma l'asturiano, con il sistema di punteggio in vigore ad Abu Dhabi un Mondiale in più ce l'avrebbe. Quello del 2012 perso dalla Red Bull di Sebastian Vettel. Alonso, che nell'ultimo GP finì secondo con Seb 6°, avrebbe vinto il campionato con 7 punti di vantaggio.

Anno Classifica finale Classifica con punteggio doppio
1956 Fangio 30, Moss 27 Moss 37, Fangio 36
1958 Hawthorn 42, Moss 41 Moss 50 Hawthorn 42
1984 Lauda 72, Prost 71,5 Prost 80,5 Lauda 78
2003 Schumacher 93, Raikkonen 91 Raikkonen 99, Schumacher 94
2008 Hamilton 98, Massa 97 Massa 107, Hamilton 102
2012 Vettel 281, Alonso 278 Alonso 296, Vettel 289


Niki e Schumi, grazie vecchie regole – L'attuale presidente del team Mercedes Lauda e il pilota tedesco sono tra i più grandi della storia della F1. Ma con i doppi punti avrebbero un Mondiale in meno in bacheca. L'austriaco, quello del 1984, portato a casa per mezzo punto contro il compagno di squadra alla McLaren Alain Prost(con i punti doppi Niki avrebbe perso per 2.5 punti). Schumacher, quello del 2003 che il tedesco avrebbe perso per mano di Kimi Raikkonen, Il finlandese era stato 2° in Giappone nell'ultimo GP (con Schumi 8°), ma non aveva conquistato il titolo per due punti.

Moss-ultima gara 0-2 – Chi avrebbe tratto più vantaggio dai doppi punti sarebbe il fuoriclasse inglese. Che ha vinto 16 GP in carriera ed è arrivato 4 volte di fila secondo nel Mondiale piloti. E due di queste volte, nel 1956 e nel 1958, con l'attuale sistema di punteggio sarebbe stato campione mondiale, un titolo che nella "realtà" non ha mai conquistato.

Tutti i siti Sky