Caricamento in corso...
21 novembre 2014

La McLaren ad Abu Dhabi: quante novità da Woking

print-icon
mcl

La McLaren ad Abu Dhabi (Foto Getty)

ANALISI TECNICA . La monoposto più attesa nell'ultima tappa del Mondiale è la MP4-29: porta aggiornamenti aerodinamici che saranno alla base della vettura 2015. Sono stati studiati dal nuovo dt Peter Prodromu, ex spalla destra di Newey in Red Bull

di Cristiano Sponton
Abu Dhabi, ultima tappa del Mondiale 2014 che assegnerà il titolo piloti ad un alfiere Mercedes, Hamilton o Rosberg? A livello tecnico la W05 Hybrid sarà senza ombra di dubbio la monoposto da battere. Solo dei problemi tecnici potranno impedire alla stratosferica vettura anglo tedesca di cogliere l'ennesima doppietta stagionale.  Modifiche, sulla W05, non ne saranno in quanto, gli ingegneri, stanno lavorando a pieno regime, già da vari mesi, sulla monoposto della prossima stagione.

La McLaren - La vettura più attesa sul circuito di Abu Dhabi è la McLaren MP4-29, che porta degli aggiornamenti aerodinamici che saranno la base per la progettazione della vettura della prossima stagione. Tali aggiornamenti sono stati studiati dal nuovo dt, ex spalla destra di Newey in Red Bull, Peter Prodromu, insidiatosi a Woking 3 mesi fa. Il pacchetto aerodinamico che verrà testato durante le prove libere prevede una nuova ala anteriore che ha dato ottimi riscontri sia alla galleria del vento che al CFD più altre novità di cui non si conoscono tutt'ora i dettagli.

V6 Turbo Honda - Le modifiche dovrebbero essere compatibili anche con la MP4-29 H, la vettura che nei test post GP, farà debuttare il V6 Turbo Honda in pista dopo i collaudi al banco e il breve test fatto la settimana scorsa sul tracciato corto di Silverstone. I dati che i giapponesi hanno dato agli inglesi sarebbero in linea con quelli del motore Mercedes che la McLaren ha usato finora, quella che manca pare sia l’affidabilità.

I tubi di pitot - Parecchi team, utilizzeranno questa ultima gara stagionale, per installare sulle proprie vetture vari sensori e/o tubi di pitot per raccogliere il maggior numero di dati che serviranno agli ingegneri per ultimare la progettazione delle auto in versione 2015. Di sicuro non si vedrà il muso, studiato dagli ingegneri della Lotus, in configurazione 2015 provato sulla vettura di Grosjean ad Austin in quanto non ha dato i risultati sperati ed anche i dati raccolti hanno dato dei riscontri peggiori rispetto alle zanne asimmetriche.

Tutti i siti Sky