Caricamento in corso...
01 febbraio 2015

Frecce d'Argento senza veli: la Mercedes a caccia del bis

print-icon
mer

La nuova Mercedes W06 Hybrid, svelata a Jerez de la Frontera (Foto Twitter)

Il team tedesco, vincitore dell'ultimo campionato del mondo, ha svelato la macchina di Hamilton e Rosberg per il 2015 prima dei test di Jerez (FOTO) : somiglia a quella dello scorso anno e punta ad ottenere gli stessi incredibili risultati

La Mercedes ha svelato l'auto che correrà per riportare in Germania il titolo mondiale anche nel 2015. Lo ha fatto a Jerez de la Frontera, subito prima dell'avvio dei primi test stagionali a cui partecipano tutte le scuderie.

Nico Rosberg è il primo a scendere in pista e ci tornerà il terzo giorno di prove, mentre Hamilton proverà l'auto per la prima volta l'indomani e tornerà al volante il quarto giorno: il contrario di ciò che avvenne nei test 2014. In realtà entrambi i piloti avevano già provato le nuove "frecce d'argento" nella giornata di venerdì a Silverstone per un evento promozionale: in totale avevano girato per 18 giri, circa 42 km, prima che una bufera si abbattesse sul circuito.


Wolff: "Abbiamo un bersaglio sulla schiena" - "Il carico di lavoro questo inverno è stato grande come sempre", ha detto il team principal della Mercedes, Toto Wolff. "Mentre l'anno scorso avevamo di fronte la sfida di una Formula 1 completamente nuova, ora dobbiamo cercare di fare un passo avanti nella nostra crescita. Sappiamo che gli altri team ci hanno messo un bersaglio sulla schiena e siamo certi che saranno competitivi sin dalla prima gara a Melbourne (il 15 marzo, ndr). Questo è il momento in cui tutti gli sforzi che abbiamo fatto confluiscono nella nuova macchina. Non vediamo l'ora di vedere che risultati otterrà in pista".


Lowe: "Sarà dura raggiungerci" - "Sulla macchina ci sono tante novità. In generale - ha spiegato il direttore tecnico Paddy Lowe - c'è stata un’evoluzione della macchina dell’anno scorso, perché le regole non sono troppo diverse, ma qua e là siamo stati in grado di fare piccole rivoluzioni. A parte il musetto, che è stato uno dei grandi temi del programma aerodinamico, guardando la monoposto non vedrete enormi differenze: ma sotto sotto, tanto è cambiato. Lavoriamo come se non avessimo vinto l’anno scorso e questa sarà una stagione interessante, con il ritorno della Honda, e sono curioso di vedere la Williams, sperando di poter lottare con loro di nuovo, e ovviamente ci saranno anche Red Bull e Ferrari. Sfortunatamente per loro, sarà dura raggiungerci, ci sono così tante aree in cui possiamo migliorare ed essere ancora più forti, che è dura da credere dopo il dominio dell’anno scorso”.

Tutti i siti Sky