Caricamento in corso...
21 febbraio 2015

Test F1, missile Maldonado. Bene Verstappen, Vettel quinto

print-icon
fer

Sebastian Vettel ha avuto problemi in mattinata prima di rientrare in pista (Foto Getty)

La Ferrari non brilla nel terzo giorno di prove Montmeló, bagnato dalla pioggia: il tedesco - protagonista di un'uscita in mattinata - conclude a 2" da Maldonado, primo (1'24"348) davanti alla Toro Rosso anche grazie alle gomme. Hamilton 3°, McLaren ko

La terza giornata di test a Montmeló dà indicazioni agrodolci alla Ferrari di Sebastian Vettel. Il tedesco, dopo un ingresso in pista infelice con testacoda e uscita sulla ghiaia, in mattinata era arrivato ad ottenere il terzo tempo, ma nel pomeriggio è scivolato indietro, a più di 2 secondi dal vertice: colpa anche della pioggia della mattina, che ha fatto cambiare i piani alla scuderia di Maranello, concentrata nella seconda sessione sull'aerodinamica e il set-up più che sul cronometro. La nota lieta arriva dall'affidabilità della vettura, sembrata solida anche oggi.

Supersoft da urlo - Le prestazioni migliori arrivano dalla Lotus e dalla Toro Rosso: Maldonado ha ripetuto il primo posto di giovedì, registrando il miglior tempo dei tre giorni di test (1'24''348). Dietro di lui Verstappen, il più veloce della mattinata, staccato di quattro decimi: oltre al tempo l'olandese ha il primato dei giri, conclusi però a bordo pista a un quarto d'ora dalla fine dei test per delle anomalie nei dati. I distacchi della coppia di vertice sul terzo tempo (Hamilton, 1'26"076, con un gap di un secondo e 7 decimi dal primo) dipendono anche dalle gomme: i primi due sono gli unici ad aver girato con le supersoft, mentre Lewis, Seb e gli altri hanno usato soprattutto le medie.

McLaren ancora in crisi – Non si esauriscono le difficoltà per la scuderia motorizzata Honda. Oggi Button si è fermato dopo pochi giri a causa di un problema analogo a quello di giovedì, sulla MGU-K, il dispositivo di recupero potenza che era già stato sistemato e verrà riprogrammato ancora. L'inglese così ha passato più di metà pomeriggio al box, segnando poi tempi molto più lenti dei colleghi nei pochissimi giri che è riuscito a completare: appena 21.

Williams, quanti pit-stop. Red Bull da gara – La terza classificata del Mondiale scorso ha provato soprattutto le soste ai box: ma se a Massa era stato riservato il privilegio di qualche giro in pista questa mattina (7° tempo totale), Bottas ne ha conclusi solo un paio negli ultimi dieci minuti, riuscendo comunque a superare Button. Prove di pit-stop anche per la Sauber di Ericsson (che fa il 4° tempo), mentre Wehrlein su Force India chiude 8°, due posizioni dietro a Kvyat. Il russo della Red Bull è stato protagonista di una buona simulazione di gara.

RIVIVI LA DIRETTA SUL TUO SMARTPHONE

Tutti i siti Sky